Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 10:46

Lavoro nero - Scoperta organizzazione in Salento

Cinque persone sono state arrestate per aver costituito un'organizzazione che procurava ingresso e permanenza in Italia a brasiliani, promettendo un lavoro sicuro e ben retribuito ma offrendo poi un lavoro nero da parte di imprenditori compiacenti • Un annuncio su giornale brasiliano per reclutarli
LECCE - Cinque persone sono state arrestate all'alba di oggi dalla polizia con l'accusa di aver costituito un'organizzazione che procurava ingresso e permanenza in Italia a brasiliani, promettendo un lavoro sicuro e ben retribuito ma offrendo poi un lavoro nero da parte di imprenditori che sapevano di dare lavoro a clandestini.
L'operazione è stata compiuta a conclusione di un'intensa attività d'indagine svolta dalla sezione criminalità straniera e buoncostume della questura di Lecce e finalizzata a contrastare il fenomeno dell'immigrazione clandestina nel Salento.
Il provvedimento restrittivo, che ha riguardato tre donne brasiliane, una delle quali residente in provincia di Varese, e due uomini italiani, è stato emesso dal gip del Tribunale di Lecce, che ha accolto le richieste del pm Elsa Valeria Mignone, che ha condotto le indagini. Secondo quanto è emerso dalle indagini, uno degli arrestati avrebbe abusato dell'autorità che aveva su una clandestina brasiliana, che gli era stata affidata per essere avviata al lavoro, costringendola ripetutamente a subire atti sessuali.
L'operazione è stata chiamata «Limpieza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione