Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 08:12

L'inverno è mite e in Puglia si fuma all'aperto

Con l'entrata in vigore della legge che vieta di fumare nei locali pubblici, per ovviare alle proteste di alcuni avventori e approfittando delle temperature non particolarmente regide, in alcuni locali di Bari sono stati allestiti tavoli all'aperto dedicati ai fumatori. Manifestazione fumo-libero a Termini: multe
BARI - Primo giorno senza fumo anche in Puglia dove a quanto se ne sa finora non si sono registrate difficoltà particolari anche perchè molti bar e pub avevano anticipato la legge vietando il fumo. Per ovviare alle proteste di alcuni avventori, approfittando delle temperature non particolarmente regide, in alcuni locali di Bari all'ora di pranzo sono stati allestiti tavoli all'aperto dove ovviamente si può fumare regolarmente. Invece nei pressi dei bar non è difficile scoprire capannelli di fumatori che dopo il tradizionale caffè non riunicano all'immancabile sigaretta.
Sinora non si segnalano blitz di verifica da parte di vigili urbani e forze dell'ordine ed anche i titolari dei vari locali hanno scelto la linea della dissuasione per i recidivi.
Intanto ieri sera si è celebrato, non senza qualche golairdia, la fine della «sigaretta pubblica», a Foggia nel centro storico allo scadere della mezzanotte di ieri, un noto gruppo di bikers foggiani, i Templari, ha salutato la sigaretta con un corteo funebre accompagnato da una vera e propria banda, che si è concluso con la cremazione del particolare feretro.
Con un manifesto funebre, in cui i figli Nico e Tina, annunciavano la morte della sigaretta, abbandonata dal suo compagno Monopolio e grazie al tiranno Sirchia, Elio, gestore di un pub di Foggia e accanito fumatore, ha celebrato un altro funerale. Davanti al suo locale una rosa rossa, un cero e il libro delle firme di condaglienze per chi veniva a dare l'estremo saluto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione