Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 08:45

«Fischia che ti passa»

A Rutigliano parte la diciassettesima edizione della mostra-concorso del fischietto in terracotta (da venerdì 14 a domenica 23 gennaio). Le novità dell'edizione puntano proprio sul legame tra la gente, l'artigianato, la tradizione e l'archeologia»
«Fischia che ti passa»
RUTIGLIANO - Con il beneplacito dell'amministrazione comunale di Rutigliano e del centro servizi culturali della Regione Puglia, parte la diciassettesima edizione della mostra-concorso del fischietto in terracotta (da venerdì 14 a domenica 23 gennaio).
«Fischietti-giochi e divertimenti del tempo che fu» è il tema di fondo di quest'anno che registra, tra l'altro un record di partecipanti. Saranno 47 artigiani, provenienti da otto regioni italiane; in particolare vi saranno dieci concorrenti dal Veneto nonché il ritorno degli artigiani siciliani, altra regione d'antica tradizione figula, tanto quanto Rutigliano capitale pugliese dei fischietti, ovvero (secondo la tradizione) oggetti magici che portano bene e allontanano il male. «Si tratta di una festa popolare e variopinta - afferma il sindaco Lanfranco Di Gioia - che si colloca tra le celebrazioni natalizie e il carnevale.
Le novità dell'edizione puntano proprio sul legame tra la gente, l'artigianato, la tradizione e l'archeologia». La cultura avrà un ruolo di rilievo. Infatti, il museo civico di Rutigliano, gestito da Archeoclub, ospiterà oltre al concorso dedicato ai fischietti in terracotta, anche il seminario di studi «Storie d'argilla ceramica e archeometria in Puglia» e la mostra sulla tradizione ceramica rutiglianese, ovvero temi che si coniugano perfettamente con una festa popolare di origini antiche. Ma vi sarà anche spazio per la gastronomia, con gli stands delle più importanti associazioni rutiglianesi dove si potranno degustare varie specialità tra cui le frittelle con la ricotta forte, la pizza di cipolla, le braciolette di cavallo e tipici i «purcidd», dolcetti di pastafrolla al vino bianco. Non mancheranno neppure gli artisti di strada che, con una nutrita rappresentanza di musicisti ed attori folk pugliesi, animeranno la mostra- concorso con diversi momenti spettacolari.

Stefania Lisena

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione