Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 12:41

Brindisi - Due arresti per un'esecuzione

Randino era morto dissanguato dopo essere stato colpito a una gamba da un colpo di fucile che gli spappolò l'arteria femorale mentre era nel portone della sua abitazione
ROMA - I carabinieri del comando provinciale di Brindisi hanno arrestato ieri due pregiudicati, Adolfo Saponaro (39 anni) e Francesco Rollo (26 anni) entrambi brindisini riconosciuti responsabili, con sentenza della Cassazione lo scorso dicembre, dell'omicidio preterintenzionale di Umberto Randino, avvenuto nel marzo 1998.
Il decreto di esecuzione della carcerazione è stato emesso dalla procura generale della Repubblica di Lecce. Saponaro deve scontare sette anni di reclusione, Rolo cinque anni e cinque mesi. Randino, anch'egli pregiudicato, era morto dissanguato dopo essere stato colpito a una gamba da un colpo di fucile che gli spappolò l'arteria femorale mentre era nel portone della sua abitazione, in via Tagliamento, dopo che il suo aggressore aveva bussato alla porta di casa facendolo scendere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione