Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 01:40

Brindisi - Visita del ministro Alemanno

Il titolare alle Politiche agricole e forestali ha osservato il lavoro degli operatori delle Nazioni Unite, che in questi giorni stanno inviando per via aerea aiuti alle popolazioni colpite dal maremoto in Asia. Un appello all'Ue
BRINDISI - Il ministro alle politiche agricole e forestali, Gianni Alemanno, ha fatto visita oggi alla base di pronto intervento umanitario (Unhrd) delle Nazioni Unite, gestita dal Programma alimentare mondiale (Wfp). Il deposito è stato istituito per la conservazione ed il successivo invio a destinazione di beni per aiuti umanitari, approvvigionati da agenzie internazionali, per l'assistenza di popolazioni colpite da calamità naturali ed emergenze e da Brindisi in questi giorni sono partiti alcuni Airbus con aiuti umanitari dei governi dell'Italia e della Norvegia per il Sud Est asiatico.
Nella visita a Brindisi, Alemanno ha reso noto di aver scritto agli organismi dell'Unione europea lanciando la proposta di «utilizzare il surplus alimentare a beneficio delle popolazioni colpite» del Sud-Est asiatico. Nella Ue sono stoccati infatti 4 milioni di tonnellate di cereali, mentre in Italia sono disponibili nei depositi 115 mila tonnellate di riso inutilizzate. L'Agea, l'agenzia per le erogazioni in agricoltura, è inoltre pronta a stanziare 10 milioni di euro da destinare ad aiuti alimentari, soprattutto di prodotti ortofrutticoli, ritirando dal mercato le eccedenze dell'agricoltura italiana e meridionale in particolare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione