Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 06:38

Per l'ex assessore Franzoso «arresto ingiusto»

Il Tribunale del riesame di Lecce annulla l'ordine di custodia del giudice per le indagini preliminari. L'uomo politico tarantino - titolare dei Trasporti alla Regione Puglia - era accusato di corruzione elettorale per voto di scambio
LECCE - Il Tribunale del riesame di Lecce ha annullato per "difetto di motivazioni" l'ordinanza di custodia cautelare in carcere in base alla quale il 16 dicembre scorso era stato arrestato l'ex assessore regionale pugliese ai Trasporti, Pietro Franzoso, accusato di corruzione elettorale finalizzata al voto di scambio.
Franzoso, che subito dopo l'arresto si era dimesso dalla carica, era stato poi scarcerato il 21 dicembre dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lecce Enzo Taurino, il quale aveva revocato l'ordinanza da lui stesso emessa cinque giorni prima, ritenendo che fossero cessate le esigenze cautelari dopo l'interrogatorio dell'indagato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione