Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 19:19

Taranto - Meno furti più droga

E' quanto emerge dal bilancio dell'attività svolta nel 2004 dalla polizia nella città e provincia. Ad illustrare i risultati è stato il questore, Eugenio Introcaso
TARANTO - Diminuiscono i reati contro il patrimonio (furti e rapine) e i casi di usura denunciati, aumentano invece l'uso di sostanze stupefacenti e gli incendi dolosi: è quanto emerge dal bilancio dell'attività svolta nel 2004 dalla polizia a Taranto e provincia. Ad illustrare i risultati in una conferenza stampa è stato oggi il questore, Eugenio Introcaso, affiancato dai funzionari della questura. Complessivamente la polizia ha arrestato 637 persone, nove in più dell'anno precedente. Sono state invece 126 le persone arrestate per reati connessi allo smercio di stupefacenti, 38 delle quali in provincia; nel 2003 gli arrestati erano stati 89. Gli incendi dolosi, che l'anno scorso erano stati in tutto 21, sono saliti nel 2004 a 63. Fra questi, in particolare, nella conferenza stampa sono stati ricordati i casi, ancora oggetto di indagine, in cui nel quartiere Solito-Corvisea di Taranto sono state incendiate da piromani decine di auto. «Non deve trarre in inganno - ha affermato il questore - il dato relativo ai casi di usura. Sono 16 rispetto ai 24 del 2003, ma si tratta di un reato che devono denunciare le vittime. La realtà è molto più ampia».
Il 2004, ha aggiunto il questore, ha visto una maggiore presenza della polizia sul territorio e «i cardini sono stati l'istituzione del Nucleo ordine pubblico in aprile, il potenziamento della squadra amministrativa e l'estensione del poliziotto di quartiere in altri rioni della città e nel comune di Martina Franca».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione