Cerca

Martedì 16 Gennaio 2018 | 10:24

Commercialista e ispettore arrestati a Modugno

Il funzionario dell'Agenzia delle entrate e il professionista avevano chiesto e ottenuto denaro da un imprenditore per agevolare l'iter di una pratica
BARI - Un funzionario ispettivo delle Agenzie delle entrate di Bari e un commercialista di Modugno sono stati arrestati dai carabinieri con l'accusa di concorso in concussione per avere chiesto e ottenuto denaro da un imprenditore per agevolare l'iter di una pratica presentata dall'imprenditore stesso all'agenzia. Il funzionario, Antonio Stragapede, di 49 anni, e il commercialista, Francesco Vangi, di 52, sono stati arrestati in flagranza di reato subito dopo la consegna del denaro, 5.000 euro avvenuta nello studio del professionista.
Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri, dopo che l'imprenditore aveva presentato domanda all'agenzia delle entrate per ottenere il beneficio del credito d'imposta (cui aveva diritto), il commercialista gli aveva preannunciato la visita di un ispettore dell'agenzia per verificare se la documentazione fosse in ordine. Il funzionario, durante l'ispezione, aveva fatto capire all'imprenditore che per superare eventuali ostacoli lungo l'iter della pratica (che invece era perfettamente in regola) era sufficiente versare 5.000 euro. Successivamente anche il commercialista aveva consigliato al suo cliente di pagare per non avere problemi e si era stabilito che il versamento sarebbe avvenuto nello studio del professionista il 23 dicembre. Prima dell'appuntamento i carabinieri hanno fotocopiato le banconote che sono state consegnate al funzionario e hanno bloccato Stragapede all'uscita dello studio e poi bloccato anche il commercialista.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400