Cerca

Lunedì 22 Gennaio 2018 | 01:28

Andria - Attivi i servizi per gli immigrati

Nessuna pausa per il periodo natalizio a quei servizi che giornalmente sono resi non solo ai cittadini stranieri, ma anche ai numerosi cittadini andriesi indigenti o che versano in grave disagio socio- economico. Un protocollo d'intesa sottoscritto tra l'amministrazione comunale e l'ufficio diocesano «Migrantes» per migliorare i servizi a sostegno dell'immigrazione e del disagio sociale
BARI - Una serie di servizi in favore degli immigrati sono attivi nel Comune di Andria anche nel periodo natalizio. Sono infatti a regime - informa una nota dell' Amministrazione comunale di Andria - le azioni previste nel protocollo d'intesa sottoscritto tra l'amministrazione comunale e l'ufficio diocesano «Migrantes» per migliorare i servizi a sostegno dell'immigrazione e del disagio sociale. Sottoscritto nei mesi scorsi tra l'assessorato alle politiche sociali e l'ufficio Migrantes, il protocollo ha dato il via infatti ad una serie di servizi che giornalmente sono resi non solo ai cittadini stranieri, ma anche ai numerosi cittadini andriesi indigenti o che versano in grave disagio socio- economico.
«A qualche settimana dopo quella firma - spiega l'assessore alle Politiche Sociali, Franco Colia - registriamo una piena sintonia operativa con l'Ufficio Migrantes, Casa di Accoglienza 'Santa Maria Gorettì nella difficile e giornaliera lotta al disagio e all'emarginazione che non si ferma e va avanti anche in questo periodo». «Per questo in sede di protocollo d'intesa - aggiunge Colia - era previsto il supporto economico comunale, finalizzato a sostenere quota parte delle spese sostenute dall'ufficio Migrantes per la gestione ed i servizi resi dalla Casa Della Carità 'Santa Maria Gorettì».
In particolare agli immigrati ed ai cittadini indigenti vengono assicurati i seguenti servizi: un dormitorio temporaneo per cittadini immigrati in difficoltà con 10 posti letto, un sevizio di mensa calda per cinque giorni a settimana, un servizio di distribuzione indumenti, un servizio di lavanderia e doccia per immigrati, un servizio infermieristico.
«L'amministrazione comunale fornisce così - sottolinea il Sindaco, Vincenzo Caldarone - un supporto economico concreto ad una realtà territoriale che è ormai divenuta punto di riferimento costante per quanti, immigrati e non, si trovano temporaneamente nell'impossibilità di fruire autonomamente di servizi fondamentali del vivere civile e dignitoso, e che spesso vedono nel volontariato una immediata risposta ai propri bisogni ed esigenze».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400