Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 12:42

Puglia, approvato il bilancio di previsione

Intorno all'una di notte. Si tratta del bilancio per il 2005 e quello pluriennale 2005/2007. Approvato a maggioranza, con il voto contrario dei gruppi di opposizione
BARI - Nel corso della notte è stato approvato con il voto favorevole della maggioranza di centrodestra e quello contrario dell'opposizione, il bilancio di previsione per l'anno 2005 e quello pluriennale 2005/2007 della Regione Puglia. L'ultimo ostacolo, superato dall'assemblea del Consiglio regionale, è stato quello relativo al personale. Con un emendamento viene sanata la posizione dei dipendenti che hanno acquisito il diritto al passaggio alla fascia di inquadramento superiore poichè vincitori di concorso, ma contestualmente la Regione dopo una verifica della pianta organica, bandirà ulteriori concorsi.
Sempre nel corso della tarda serata di ieri è stata approvata una sorta di sanatoria per coloro che occupano senza averne i titoli un alloggio di edilizia residenziale pubblica alla data del 31 dicembre 2003. Sarà possibile chiedere la regolarizzazione del rapporto locativo a condizione che vengano rispettate le graduatorie definitive pubbliche.
Per quanto riguarda l'attività estrattiva è passato all'unanimità un emendamento con il quale la Regione intende operare un controllo a 360 gradi delle cave in esercizio. Tutte le autorizzazioni saranno riesaminate dal comitato tecnico regionale entro sei mesi dall'eventuale entrata in vigore per l'accertamento della compatibilità delle norme statali e comunitarie in materia di tutela ambientale. Saranno revocate quindi, tutte le autorizzazioni che risulteranno «non conformi alla legislazione vigente».
Discussione accesa in aula sull'urbanistica. Un articolo approvato prevede infatti la possibilità per i comuni di derogare «motivatamente e in relazione al fabbisogno» alla legge 56 del 1980 per la realizzazione di insediamenti produttivi per l'attività ricettiva. Per l'opposizione, in particolare per il Prc, si tratta «di una forma di deregulation che favorisce chi vuole aprire sulla costa alberghi e villaggi turistici». Per i Verdi è «una vergogna». Per il diessino Luciano Mineo «un grave danno al territorio». Secondo la maggioranza «serve invece ad incentivare il turismo in Puglia».

Per quanto riguarda la sanità saranno rinnovati a tempo indeterminato i contratti per il personale trasferito alle aziende sanitarie occupato nei settori della prevenzione per la tossicodipendenza. Laddove saranno attivate nuove unità operative, previste dal riordino ospedaliero, i direttori generali potranno assumere personale sanitario ove lo ritengano necessario. Previsto un «ritocco» per i compensi dei direttori generali, sanitari e amministrativi delle Asl.
E' stato approvato questa notte, intorno all'una, dal consiglio regionale pugliese il bilancio di previsione per l'anno 2005 e quello pluriennale 2005/2007. E' stato approvato a maggioranza, con il voto contrario dei gruppi di opposizione. E' stato risolto - informa una nota dell'ufficio stampa del consiglio regionale - anche l'ultimo nodo riguardante il personale. Infatti, con un emendamento si sana la situazione dei dipendenti che hanno acquisito il diritto al passaggio alla fascia di inquadramento superiore poichè vincitori di concorso, ma contestualmente la Regione dopo una verifica della pianta organica, bandirà ulteriori concorsi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione