Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 08:28

Tradizioni - Il Presepe vivente è a Crispiano

Venerdì 24 dicembre, con inizio alle 21, come per incanto 200 figuranti animeranno la grande vallata della cittadina per riproporre in modo estremamente suggestivo lo scenario della nascita di Gesù
CRISPIANO (TA) - Venerdì 24 dicembre, con inizio alle 21, come per incanto 200 figuranti animeranno la grande vallata della cittadina per riproporre in modo estremamente suggestivo lo scenario della nascita di Gesù.
Si darà il via, in tal modo, la 18.a edizione dei "Presepi di Crispiano", uno degli appuntamenti del Mistero della Natività tra i più importanti su scala nazionale promossa dalla locale Pro Loco con il patrocinio dell'Amministrazione comunale, della Provincia di Taranto e della Regione Puglia.
Lo scenario naturale del presente vivente di Crispiano, visitato ogni anno da migliaia di visitatori, sarà "Il Vallone", che ormai da secoli scandisce la storia di Crispiano. Questo conglomerato di anfratti naturali, nonostante i tempi e le modifiche sostanziali delle aree circostanti, conserva ancora intatta la sua fisionomia e la sua bellezza.
E' rimasta soltanto visibile per il visitatore, tra i diversi antri e grotte, una delle la chiese rupestri del villaggio dedicato ai Santi Crispo e Crispiniano. Anche per questo motivo che la Pro Loco ha puntato molto su questo scorcio di terra che comprende il percorso dei monaci basiliani, la loro storia, la loro vita, per giungere fino a valle dove il sentiero non finisce, ma comincia un'altra traccia alla ricerca del mistero della Nascita di Gesù.
Per mesi i volontari ed i soci della Pro Loco hanno lavorato per rendere indimenticabile anche questa diciottesima edizione, che sarà replicata (dalle 17 alle 22) il 26 dicembre, il 2 e 6 gennaio con la calata dei Re Magi.
Il giorno di Natale sarà visitabile il presepe a sagome fisse, in cui 10 personaggi in costume d'epoca movimenteranno la scena rendendo piacevole questo teatro naturale.
L'atmosfera natalizia a Crispiano si è, tradizionalmente, avviata con la ricorrenza dell'Immacolata e l'associazione turistica ha avviato una densa serie di iniziative. Tra queste è da segnalare il piacevole concorso "Luci e Colori del Natale". Con l'obiettivo di coinvolgere cittadini ad addobbare con luci colorate le facciate di case, negozi, locali in tema rigorosamente natalizie.
Le tradizioni culinarie del territorio, poi, non potranno prescindere da abbondanti pettole eccezionalmente realizzate dall'Istituto Alberghiero.
Paolo Lerario

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione