Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 03:00

Rissa fra due gruppi per una minigonna

Otto ragazzi di Polignano e Monopoli sono ricorsi alle cure del Pronto soccorso dove è continuata la scazzottata sedata dalle forze dell'ordine
MONOPOLI (BARI) - Per uno sfottò ad una ragazza in minigonna due gruppi di giovani hanno dato vita, la notte scorsa, ad una rissa che è cominciata per strada ed è proseguita nel pronto soccorso dell'ospedale di Monopoli: qui gli otto ragazzi si sono incontrati casualmente per farsi medicare le ferite riportate durante la prima scazzottata.
Al termine della zuffa sette ragazzi di età compresa tra i 18 e i 22 anni, tra cui una donna, sono stati arrestati da polizia e carabinieri, mentre un ragazzino di 16 anni è stato denunciato a piede libero per rissa aggravata e continuata e lesioni personali. Nella rissa un infermiere del pronto soccorso, che aveva tentato di sedare la zuffa, ha riportato ferite giudicate guaribili in due giorni.
Secondo quanto accertato dagli investigatori, la prima rissa è avvenuta in località «San Vito», alla periferia di Polignano a Mare, dove due gruppi di giovani, quattro di Polignano e altrettanti di Monopoli, si sono affrontati con calci e pugni. Motivo del contendere, secondo diverse testimonianze, lo sfottò rivolto dal gruppo dei giovani di Polignano ad una ragazza in minigonna che faceva parte dell'altro gruppetto di giovani. Secondo alcune altre testimonianze, ritenute meno attendibili, invece, la zuffa sarebbe stata originata da una precedenza stradale non data.
Dopo la rissa, il gruppo dei giovani di Monopoli si è subito allontanato a bordo di una Peugeot e si è recato al pronto soccorso della propria città per farsi medicare le ferite riportate. Qui, dopo poco tempo sono giunti, per lo stesso motivo, i quattro giovani di Polignano: è ripresa la rissa, sedata solo dall'intervento di polizia e carabinieri che hanno circondato l'ospedale e bloccato gli otto ragazzi che stavano tentando di fuggire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione