Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 09:46

I gemellini avevano una malformazione al cuore

E' l'ipotesi che emerge dai primi risultati dell'autopsia effettuata sui corpicini dei due neonati, morti in una baracca a Foggia dove vivevano con i genitori
FOGGIA - Sono trapelati i primi esiti della autopsia eseguita nella notte sui corpi di Alessio e Antonio, i due gemellini di cinque mesi morti in una baracca alla periferia di Foggia. I due bambini sarebbero deceduti per una insufficienza cardio-respiratoria causata da un'infezione in atto aggravata da una malformazione cardiaca di entrambi i bambini. E' questa l'ipotesi più accreditata per spiegare la morte dei due gemellini.
L'autopsia è stata effettuata agli Ospedali Riuniti di Foggia dal professor Vittorio Fineschi.
I piccoli, secondo quanto affermano molti testimoni, negli ultimi giorni erano assai raffreddati. Adesso bisognerà attendere ancora per avere gli esiti degli esami tossicologici che dovranno rivelare se i bambini abbiano respirato monossido di carbonio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione