Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 23:21

Al via la Sagra delle Clementine del Golfo di Taranto

Incomincia il 18 dicembre e si chiuderà domenica prossima. Verrà assegnata la «Clementina d'Oro», eppoi serate di musica e cabaret, sfilata di majorette, artisti di strada
PALAGIANO (TARANTO) - Si apre domani, 18 dicembre, la 15a edizione della "Sagra delle Clementine del Golfo di Taranto" all'insegna della qualità, della voglia di fare e della fantasia, ma anche all'insegna della tradizione e della novità.
La sagra, che si chiuderà domenica prossima, prevede collateralmente anche una serie di appuntamenti tecnici e, soprattutto, una sorta di gemellaggio con altri centri importanti nella produzione del clementino.
Saranno ospiti di Palagiano, infatti, i comuni siciliani di Lentini, Francofonte, Casentini, che esporranno la loro produzione di agrumi, ed i comuni salentini di Calimera, Parabita, Surbo, Guagnano e Taviano.
L'appuntamento di domani e domenica prossimi col clementino, prodotto principe tipico dell'agricoltura provinciale, diventa anche vetrina importante perché la qualità della produzione agrumicola tarantina e meridionale è chiamata a dover fronteggiare l'importazione selvaggia di questo prodotto, soprattutto dal Nord Africa, che sta invadendo i mercati, creando un'eccedenza di offerta e mettendo a rischio i consumatori perché non vi sono i necessari controlli all'origine.
Garanzie, quest'ultime, garantite per le produzioni italiane dal marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta), recentemente conquistato dal clementino jonico, che tutelano il consumatore.
Quest'anno per la Sagra delle Clementine del Golfo di Taranto è stato approntato un ricco programma per fare in modo che i visitatori abbiano la possibilità di trascorrere il proprio week end nella cittadina all'insegna del clima festoso e della spensieratezza.
Ad "accogliere" i visitatori ci sarà, nella piazza del municipio, un albero di Natale di 12 metri, addobbato di luci e clementine, ovviamente i veri protagonisti della festa.
Sono stati previsti, infatti, stand gastronomici da visitare, l'assegnazione della Clementina d'Oro, serate di musica e cabaret, sfilata di majorette, artisti di strada
Una parentesi dolce, che i più golosi apprezzeranno particolarmente, sarà offerta dall'azienda Dulciar di Noci, che per quest'occasione sta preparando un gianduiotto da Guinness di circa 400 Kg. ed una "vasca" di fonduta al cioccolato in cui far affogare gli spicchi di clementine.
Tutto sotto l'occhio vigile dell'entertainer televisivo Gianni Ippoliti, chiamato appositamente per far da "regista" ad una manifestazione che si pone l'obiettivo di fare il salto di qualità con la promozione di un prodotto genuino.
«Quest'anno- ha affermato Rocco Ressa, Sindaco di Palagiano - si è deciso di puntare su un'immagine della manifestazione più "fresca" e d'impatto, perché l'obiettivo al quale si ambisce è quello di far "uscire" la sagra dal territorio, attraendo l'interesse di un pubblico sempre più vasto, al quale far conoscere l'unicità e l'eccellenza delle clementine del Golfo di Taranto. Nonostante la pesante crisi che sta affliggendo questo settore, oltre che l'agricoltura complessivamente, abbiamo la volontà di comunicare all'esterno le qualità e le caratteristiche organolettiche del nostro frutto, affinché le scelte dei consumatori siano sempre più orientate verso un acquisto responsabile e competente».
Paolo Lerario

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione