Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 02:24

Bari - Progetto di educazione ambientale, liberate in mare 2000 orate

I pesci erano stati utilizzati a fini didattici nell'ambito di un progetto sull'educazione ambientale che si è concluso il 14 dicembre scorso, voluto dalla Provincia di Bari, al quale hanno partecipato oltre 2000 alunni di scuole materne, elementari e medie
BARI - Duemila giovani orate, utilizzate nell'ambito di un progetto sull'educazione ambientale, saranno liberate in mare aperto dal personale del Servizio Acquario della Provincia di Bari. Lo rende noto un comunicato dell'Amministrazione provinciale del capoluogo pugliese. L'iniziativa si svolgerà il prossimo 20 dicembre presso la sede della Federazione italiana pesca sportiva ed attività subacquee, Fipsas, alla presenza dell' assessore provinciale alle risorse del mare, Giuseppe Di Donna. Interverranno tecnici del Servizio Acquario, soci Fipsas, con la collaborazione della Capitaneria di Porto di Bari, la Guardia di Finanza con la Stazione navale e della Polizia di Stato. Le orate sono state utilizzate a fini didattici nell' ambito del progetto sull'educazione ambientale che si è concluso il 14 dicembre scorso, voluto dalla Provincia di Bari, al quale hanno partecipato oltre 2000 alunni di scuole materne, elementari e medie. Il progetto prevede diverse attività: la visita guidata in acquario, un percorso didattico di 10 pannelli su varie tematiche ambientali marine, un breve giro in barca ed una prova di pesca sportiva, organizzata nel bacino d'acqua esterno alla concessione Fipsas, in cui erano state poste 2000 orate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione