Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 16:10

L'ultimo saluto all'appuntato Michelino Vese

Alla presenza - tra gli altri - del comandante generale dell'Arma dei carabinieri, Luciano Gottardo, si sono svolti i funerali del carabinieri morto durante un inseguimento
LECCE - Alla presenza del comandante generale dell'Arma dei carabinieri, Luciano Gottardo, del sottosegretario all'Interno, Alfredo Mantovano, e del presidente della Regione Puglia, Raffaele Fitto, si sono svolti nella chiesa madre dell'Immacolata a Galugnano,frazione di S.Donato, i funerali dell'appuntato scelto Michelino Vese, morto ieri dopo che l'auto di servizio sulla quale si trovava è andata a schiantarsi contro un albero nell'inseguimento di un camion carico di mobili rubati. La funzione religiosa che ha visto la partecipazione commossa e silenziosa di tanta gente comune, è stata officiata dall'arcivescovo di Otranto, monsignor Donato Negro. L'auto dei militari aveva risposto ad una segnalazione lanciandosi all'inseguimento del mezzo pesante intercettato su un'arteria che collega la Statale 274 Maglie - Leuca a Botrugno. Dal camion erano scesi due malviventi che hanno ingaggiato un conflitto a fuoco con i carabinieri. I due, erano poi saliti su un'Audi A4 che precedeva il camion facendo perdere le proprie tracce. Nell'incidente in cui ha trovato la morte l'appuntato Vese è rimasto ferito anche il suo collega che era al posto di guida, Giuseppe Frestagallo, 32 anni, originario della provincia di Potenza. Per lui la prognosi è di una trentina di giorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione