Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 23:58

Lo pestano e gli sparano grave guardiano barese

Vincenzo Manzari, di 34 anni, è ricoverato in rianimazione. Secondo una prima ricostruzione, l'uomo sarebbe stato dapprima picchiato a sangue, poi colpito con due proiettili, alla mandibola e al torace
Lo pestano e gli sparano grave guardiano barese
BARI - Un pregiudicato di 34 anni, di Bari, Vincenzo Manzari, è ricoverato da stamane in sala rianimazione al Policlinico.
E' in prognosi riservata per le ferite subite durante un pestaggio e di alcuni colpi d'arma da fuoco che lo hanno raggiunto mentre svolgeva la guardania in una carrozzeria alla periferia di Bari.
In un primo tempo sembrava che fosse stato portato in ospedale per le ferite subite nel corso di un pestaggio. Solo in un secondo momento è emersa la gravità delle sue condizioni.
L'uomo è stato soccorso dal titolare dell'officina, che lo ha trovato stamane in una pozza di sangue. Manzari, che non risulta legato a clan criminali, ha piccoli precedenti e gode di un un permesso di lavoro pur essendo agli arresti domiciliari per una condanna per reati contro il patrimonio. Secondo la ricostruzione dalla Polizia, Vincenzo Manzari sarebbe stato dapprima picchiato a sangue, poi colpito con due proiettili, alla mandibola e al torace. Le sue condizioni sono gravi. Gli investigatori non escludono alcuna ipotesi, come quella di un tentativo di furto che il guardiano potrebbe aver sventato venendo però gravemtne ferito.
Indaga la Squadra mobile della Questura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione