Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 15:32

In Fiera una vetrina per i pugliesi emigrati

Accadrà nella prossima edizione. La Regione ha approvato il piano d'interventi a favore dei pugliesi nel mondo, per un totale di oltre 1.200.000 euro. Prevista anche una somma da destinarsi al reinserimento di chi torna
In Fiera una vetrina per i pugliesi emigrati
La prossima edizione della Fiera del Levante avrà una vetrina in più, dedicata a pugliesi emigrati. È questo uno dei progetti che la Giunta regionale ha approvato con il Piano d'interventi a favore dei pugliesi nel mondo, per un totale di oltre 1.200.000,00 euro. Nello specifico, sono stati ammessi a finanziamento 30 progetti relativi alla promozione culturale, 15 per la formazione giovanile,16 per l'informazione e due progetti per l'area d'intervento di studi e ricerche.
Tra le idee che hanno meritato i finanziamenti c'è anche il progetto che l'Irseo di Bitonto attuerà con il suo partner di New York, ovvero The united federation of Metropolitan Area. «L'obiettivo - dice Girolamo Mitacchioni, direttore dell'Irseo - è formare cinque ragazzi americani, figli d'italiani, ad essere capaci di promuovere il "made in Italy" ed in particolar modo i prodotti tipici pugliesi».
La finalità di questo progetto da 40mila euro è, infatti, fornire le conoscenze di base per la commercializzazione di prodotti italiani e alla gestione dei rapporti con le imprese produttrici. Il fine è quello di far sì che questi giovani (tra i 18 ei 32 anni) acquisiscano conoscenze organizzative, abilità pratiche e capacità relazionali che gli permetteranno di intraprendere iniziative imprenditoriali o di essere di supporto alle aziende che già si occupano degli scambi con il mercato italiano.
Oltre a finanziare i vari progetti, il Piano regionale prevede anche una somma pari a (156.800,00 euro) da destinarsi al reinserimento dei pugliesi che rientrano in Puglia, per "contributo casa", "contributo integrazione canone locazione alloggio" e "contributo per attività produttive". La delibera finanzia anche interventi che verranno realizzati direttamente dalla Regione, come il primo convegno delle donne pugliesi nel mondo, la rivista bimestrale "Nuova Puglia Emigrazione" e il sito internet correlato nonché il concorso "America latinissima" riservato a giovani studenti di origine italiana nel Sud America.
Stefania Lisena

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione