Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 20:25

Arsenale in auto, arrestato foggiano

Pietro Vinciguerra aveva 6 pistole e 2 mitragliette. Fu accusato, nel '92, di aver partecipato al maxi-furto alla Banca del lavoro di Reggio Calabria, e fu assolto
FOGGIA - Un impiegato di un'azienda di arredamento, Pietro Vinciguerra, di 45 anni, è stato arrestato dalla polizia perchè trovato in possesso di sei pistole (una calibro 9 parabellum, due 6,35, una 9x21, una 38 special e una 45), una mitraglietta di fabbricazione croata calibro 9 da guerra e una mitraglietta israeliana Uzi. L'arsenale era nella sua Ford Mondeo, fermata per un controllo.
Nella vettura gli agenti della squadra mobile della questura hanno sequestrato anche una canna per arma lunga e due silenziatori, sette scatole di cartucce di vario calibro per un totale di 350 munizioni ed arnesi vari per la pulizia delle armi nonchè due cellulari ed alcune schede telefoniche.
La polizia non esclude che alcune delle armi sequestrate siano state usate negli ultimi mesi per compiere azioni delittuose in provincia di Foggia, tra le quali numerosi assalti ai danni di portavalori.
«E' il secondo sequestro di armi più importante avvenuto quest'anno in Italia. Si tratta di pistole e mitragliette perfettamente funzionanti». E' il commento del dirigente della squadra mobile, Antonio Caricato. «Pietro Vinciguerra - ha aggiunto - nel '92 fu accusato di aver partecipato al maxi furto alla Banca del lavoro di Reggio Calabria, ma fu assolto. E' un individuo legato ad alcuni personaggi della malavita locale. Le armi trovate erano custodite in una valigetta all'interno della sua autovettura».
«Sarà necessario capire - ha insistito Caricato - se queste armi siano state utilizzate più o meno recentemente o se, al contrario, dovevano essere utilizzate per qualche grossa rapina o eventualmente prestate alla malavita locale. Anche per questo le armi saranno inviate a Roma per essere sottoposte ad esami che dovranno stabilire se siano state utilizzate magari nell'assalto a qualche furgone portavalori».
La polizia ha compiuto perquisizioni in abitazioni di alcuni amici dell'arrestato con esito negativo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione