Mercoledì 18 Luglio 2018 | 01:21

Per il pane d'Altamura anche il grano è Dop

Siglato presso la Regione Puglia un accordo di filiera per la Dop (Denominazione di origine protetta) «Pane di Altamura»: verranno utilizzati 50.000 quintali di grano selezionato
BARI - Un accordo di filiera per la Dop (Denominazione di origine protetta) «Pane di Altamura» è stato sottoscritto - questa mattina a Bari, presso la sede dell'assessorato regionale all'agricoltura e alla presenza dell'assessore Nicola Marmo - dai rappresentanti della filiera del pane Dop di Altamura. Dopo un'approfondita analisi della situazione del mercato, i presenti hanno concordato la quantità di grano oggetto dell'accordo (pari a 50.000 quintali già stoccati secondo quanto previsto dal disciplinare di produzione registrato). I parametri di qualità del grano, sono quelli previsti dal disciplinare di produzione del Pane Dop di Altamura registrato. In relazione alla necessità di far partecipare i rappresentanti della filiera ad un organismo rappresentativo del prodotto in questione, invece, è stato stabilito di pervenire all'elaborazione dello Statuto del "Consorzio di tutela e valorizzazione del Pane di Altamura Dop", secondo la normativa vigente a livello comunitario, nazionale e regionale. Per quanto riguarda la somma da corrispondere ai coltivatori per il grano oggetto dell'accordo, è stato deciso che il prezzo del grano sarà determinato secondo la media - calcolata nel mese di consumo corrispondente al momento del ritiro - delle quotazioni "minima" e "massima" relativa alle voci "fino" e "buono mercantile" della borsa merci di Bari. Per il raggiungimento del prezzo finale, a tale media sarà aggiunto il prezzo differenziale di 4,62 euro al quintale. L'assemblea ha sottoscritto, infine, l'impegno ad incontrarsi successivamente per definire i termini dell'accordo relativo alla campagna 2005/2006. L'assessore Marmo ha assicurato l'intervento della Regione Puglia nel finanziare un'azione promozionale a favore del Pane di Altamura Dop.
All'incontro erano presenti, oltre all'assessore Marmo, Giacomina Lorusso della Confagricoltura; Vincenzo Iannello, Luigi Nigro e Michele Dibenedetto della Coldiretti; Francesco Caruso e Giuseppe Creanza della Cia; Giuseppe Barile del Consorzio panificatori Altamura; Donato Berloco e Adalberto Tandoi dell'Italmopa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 
Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

 

PHOTONEWS