Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 03:32

Barletta - I carabinieri arrestano tre giovani presunti rapinatori di due farmacie

Uno è anche accusato di sequestro di persona perché per coprirsi la fuga si sarebbe fatto scudo di un anziano cliente
BARLETTA (BARI) - Sono ritenuti i presunti responsabili di almeno due rapine compiute nella stessa giornata in due farmacie di Barletta: tre giovani sono stati arrestati sulla base di ordinanze di custodia cautelare in carcere con le accuse di concorso in rapina aggravata.
Le ordinanze firmate dal gip del tribunale di Trani, Michele Nardi, sono state eseguite dai carabinieri nei confronti di Umberto Ardillo e Maurizio Carbone, entrambi di 23 anni, che sono ritenuti dagli investigatori persone vicine al clan malavitoso Cannito-Lattanzio, ritenuto responsabile di numerosi attentati dinamitardi, rapine ed estorsioni compiuti in città. Un terzo giovane, Antonio Calabrese, di 21 anni, è tuttora ricercato. Secondo quanto è stato accertato, in entrambi i casi i tre avrebbero agito con i volti coperti ed armati con taglierino.
Calabrese avrebbe partecipato ad entrambe le rapine: nel corso della prima, compiuta la mattina dello scorso 8 novembre nella farmacia De Candia, è stata sottratta dalla cassa una somma in contante di oltre 600 euro. Con la stessa modalità è stata compiuta in serata anche la rapina alla farmacia Cannone che ha fruttato un bottino di 350 euro. I carabinieri hanno accertato che in questo secondo caso Ardillo, per garantirsi la fuga, prese in ostaggio un'anziana cliente puntandole il taglierino alla gola e trascinandola per strada fino al raggiungimento del motorino su cui riuscì a fuggire insieme con Calabrese. Per questo motivo Ardillo è anche accusato di sequestro di persona. Calabrese era già stato arrestato perché ritenuto responsabile, insieme con Giovanni Ardillo (fratello di Umberto) di numerosi attentati incendiari ad esercizi commerciali di Barletta, tra cui i tre compiuti contro il Bar Toscanino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione