Cerca

Venerdì 19 Gennaio 2018 | 02:27

Tessile - In primavera arriverà l'etichetta

Il vice ministro alle Attività produttive, Adolfo Urso, oggi darà il via ad un giro di visite presso i distretti industriali del tessile in Italia, tra cui quello pugliese di Barletta
Tessile - In primavera arriverà l'etichetta
BARLETTA - Il provvedimento europeo per introdurre l'obbligo di etichettatura sui prodotti importati riguardante i settori tessile, abbigliamento, calzature, arredo, piastrelle e probabilmente anche occhiali, non potrà essere varato prima della prossima primavera.
Lo ha comunicato il vice ministro alle Attività produttive, con delega al Commercio estero, Adolfo Urso, che proprio oggi darà il via ad un giro di visite presso i distretti industriali del tessile in Italia, tra cui quello pugliese di Barletta per affrontare la questione della liberalizzazione del settore, del 1° gennaio 2005.
Il vice ministro intende affrontare direttamente con gli industriali i problemi legati all'import-export proprio mentre sta continuando a fare pressione su Bruxelles per introdurre il provvedimento. Per questo ha incontrato nei giorni scorsi il nuovo Commissario europeo al commercio Peter Mandelson. In attesa che la Ue faccia propria l'esigenza, prioritaria per l'industria italiana, Urso ha anche invitato le associazioni di settore ad attivarsi mettendo a punto una documentazione sul rapporto costi-benefici dell'introduzione dell'etichetta.
«Questo tour - ha spiegato il viceministro Urso - ha una duplice finalità: analizzare insieme agli imprenditori le misure che il Governo italiano d'accordo con Bruxelles intende avanzare per tutelare il Made in Italy e vincere la concorrenza, spesso sleale, che arriva da Oriente ed ascoltare suggerimenti, proposte che arrivano dalle imprese maggiormente esposte. Iniziamo da Biella a partire da lunedì per concludere questo viaggio nel cuore produttivo del Paese a gennaio a Prato». Biella, Como e Lecco e poi Barletta, Paola e Cosenza, Vicenza ed, infine, Prato: una «missione italiana» per il rappresentate del Governo che servirà agli stessi industriali per chiarire le questioni legate alla liberalizzazione del settore che avverrà a livello mondiale a partire dal quel 1° gennaio 2005 che è davvero molto vicino.
Paolo Pinnelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400