Cerca

Domenica 21 Gennaio 2018 | 21:26

Puglia - La Giunta approva Pit nel nord barese

Il Progetto integrato territoriale (Pit) prevede lo stanziamneto di 53 mln di euro; oltre 20 dei quali per aiuti al sistema industriale ed artigianale e investimenti di consorzi di imprese
ANDRIA (BARI) - Ha quattro livelli di intervento per lo sviluppo territoriale dell'area del Nord Barese il Progetto integrato territoriale (Pit) nx2 che è stato approvato stamane dalla giunta regionale pugliese nel corso di una seduta ospitata nella sala consigliare del comune di Andria. Oltre 20 dei 53 milioni di euro stanziati per il Pit riguardano gli aiuti al sistema industriale ed artigianale per il sostegno dei progetti di investimento di consorzi di imprese.
Altri fondi sono stati stanziati per completare e migliorare le infrastrutture delle aree industriali e degli insediamenti produttivi (oltre 8 milioni di euro), per la realizzazione di infrastrutture telematiche come, ad esempio, il cablaggio interno del territorio, la realizzazione di isole Wi-fi e la rete di sicurezza digitale nelle aree di insediamento produttivo (oltre 6 milioni di euro), per la qualificazione delle risorse umane (circa 6 milioni di euro) anche con attività di formazione post qualifica, tirocini e stages, borse di studio di specializzazione post laurea.
«Il Pit approvato oggi guarda al territorio della Sesta provincia pugliese per potenziarne il livello della crescita economica e dello sviluppo manifatturiero e quindi si inserisce come potenziale strumento di sostegno occupazionale»: lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Raffaele Fitto, commentando con i giornalisti l'approvazione, da parte della giunta regionale del Pit, il progetto integrato territoriale per il nord barese.
Il presidente ha sottolineato che il Pit aprovato oggi «ha grande importanza anche per la metodologia, dal momento che vi si è giunti con il pieno coinvolgimento delle amministrazioni comunali».
La giunta regionale ha varato questo programma ad Andria che è comune capofila tra quelli dell'area del Nord Barese. Ieri era avvenuta l'approvazione del Pit della Provincia di Brindisi.
Ricordando le procedure seguite dalla giunta regionale, Fitto ha sottolineato che sono stati approvati prima i cinque programmi integrati settoriali «che si rivolgono più specificatamente al turismo»: «Adesso - ha concluso - abbiamo cominciato l'iter di approvazione dei dieci programmi integrati territoriali che terminerà entro il mese di dicembre».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400