Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 14:53

Bari - Per studenti fuori sede solo 4% alloggi pubblici

Aumenta il gap tra il numero degli studenti fuori sede iscritti alle tre università pugliesi di Bari, Foggia e Lecce e quello degli alloggi pubblici disponibili nelle tre città. Penalizzati gli studenti lucani
BARI - Aumenta il gap tra il numero degli studenti fuori sede iscritti alle tre università pugliesi di Bari, Foggia e Lecce e quello degli alloggi pubblici disponibili nelle tre città: solo il 3,9% degli oltre 32.000 fuori sede trova alloggio nelle residenze pubbliche universitarie che contano in tutto appena 1.280 posti letto.
E' quanto risulta dal rapporto sulla mobilità degli studenti universitari in Puglia elaborato dalla residenza del Levante di Bari, collegio universitario maschile dell'Opus Dei. La ricerca è stata elaborata partendo da dati del Miur (Ministero dell'istruzione dell'università e della ricerca), Urst e dell'Edisu, e verrà presentata sabato prossimo.
La residenza del levante - è detto in una nota - è l'unico collegio universitario pugliese riconosciuto dal Miur.
Dallo studio emerge un calo nel numero degli iscritti all'Università di Bari (-2,3% tra l'anno accademico 2001/2002 e 2002/2003) compensato dalla crescita delle università di Foggia e Lecce (+3,3% e + 6,5%) che, insieme, consentono ai tre atenei pugliesi di registrare comunque un incremento di circa 600 iscritti e di raggiungere quota 97.135 studenti.
Considerando fuori-sede gli studenti residenti al di fuori della provincia dell'ateneo cui sono iscritti - è precisato nella nota - essi rappresentano un terzo del totale degli universitari pugliesi e provengono per l'80% dalle altre province della regione e per quasi il 20% dal resto d'Italia (soprattutto Basilicata) e dall'estero.

Nell' incontro per la presentazione dello studio, al quale parteciperà anche il sindaco di Bari, Michele Emiliano, si approfondirà «il tema dei collegi universitari in Italia come luoghi di formazione d'eccellenza che, solo in pochi casi, riescono ad offrire agli studenti quella formazione umana e culturale al livello dei più famosi e celebrati college di origine anglosassone».
«Il nostro obiettivo - commenta Girolamo Inzerillo, direttore della Residenza del Levante - è quello di valorizzare al massimo la formazione universitaria e preparare efficacemente all'inserimento nel mondo del lavoro gli studenti ospiti della residenza». «Il nostro collegio - ha detto - punta su una formazione culturale di qualità e su quella umana, prestando grande attenzione allo sviluppo armonico delle virtù e delle potenzialità di ciascun ospite, che riteniamo possano valorizzarsi con naturalezza vivendo in Residenza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione