Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 01:52

In dono ad Altamura film inedito di Totò

Iniziativa della figlia dell'attore - Liliana De Curtis - per la Elementare S. Francesco. Proiezione il 6 dicembre. È un "taglio" di "Uccellacci e uccellini"
Locandina del film «Uccellacci e uccellini» ALTAMURA (Bari) - La figlia di Totò, Liliana De Curtis sarà ad Altamura dove regalerà il filmato "Lei non sa chi è Totò!" alla sede distaccata della scuola elementare San Francesco che sarà dedicata a suo padre. Il filmato sarà proiettato al pubblico in prima nazionale ad Altamura il 6 dicembre su concessione della famiglia De Curtis e di Cinecittà Entertainment spa. Liliana De Curtis sarà nella città pugliese il 5 e 6 dicembre prossimi e parteciperà anche alla cerimonia di premiazione del festival del Teatro comico «Bombetta d'oro».
"Lei non sa chi è Totò!" - informa un comunicato degli organizzatori - è un documentario della durata di 52 minuti e contiene delle sequenze di Totò inedite della durata di sette minuti tratte dal film "Uccellacci e uccellini" di Pasolini: si tratta dell'Aigle, ultimo episodio del film, denominato poi Totò al circo. Sembra che il regista Pasolini - è detto ancora nella nota - una volta registrate le scene non fosse riuscito a decidere quale collocazione dare alle sequenze all'interno del film tanto che, per insistenza del produttore, decise di eliminarle. Le sequenze vedono il domatore francese monsieur Courneau (Totò) nel tentativo di domare, di civilizzare un uccello, un'aquila appunto, tentativo inutile e anzi il domatore viene soggiogato, irretito dall'uccello e si trasforma egli stesso in un volatile.
L' episodio recentemente recuperato dalla Fondazione Pasolini, non è stato doppiato, l'intera sequenza risulta infatti muta, ma grazie al paziente lavoro di Laura Betti è stato possibile inserire sottotitoli.
Accanto al brano inedito del film, nel filmato sono riportate le testimonianze di attori, studiosi e familiari: da Lina Sastri a Renzo Arbore, da Ben Gazzara a Massimo Cacciari. Dai ricordi della figlia Liliana emerge il ritratto più complesso e più vero di un uomo che è stato attore, nobile e guitto, padre amoroso e grande seduttore.
Liliana De Curtis, invitata dall'Associazione teatrale «La Banda degli onesti», il 5 Dicembre, premierà con la "Bombetta d'oro" la compagnia risultata vincitrice, tra le quattro finaliste selezionate in tutt' Italia, del 2° «Festival nazionale del teatro comico» dedicato a Totò.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione