Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 22:49

Droga - 21 arresti tra Salento e Brasile

L'accusa è di associazione a delinquere di stampo mafioso. Sventata l'evasione dal carcere in Sud America di Fabio Franco, considerato personaggio di spicco della Scu
LECCER - Dalle prime ore del mattino gli agenti della Polizia di Stato di Lecce sono impegnati in una vasta operazione, che ha già portato all'esecuzione di 21 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettante persone, accusate di associazione a delinquere di stampo mafioso dedita al traffico internazionale di droga. Le indagini erano partite dalla scoperta del progetto di evasione dal carcere brasiliano dove è attualmente detenuto, di Fabio Franco, arrestato nello scorso febbraio a Santos (Brasile), considerato personaggio di spicco della Sacra Corona Unita.
L'uomo, secondo l'accusa, sarebbe ai vertici del clan già guidato dallo storico boss Gianni De Tommaso, già condannato all'ergastolo, in particolare dopo l'arresto di Filippo Cerfeda. Il Franco era riuscito a procurarsi un apparecchio telefonico, attraverso il quale aveva pianificato la sua evasione e continuava a gestire il traffico di droga tra il Brasile e l'Italia, attraverso l'Olanda.
Grazie alla collaborazione tra la Squadra Mobile di Lecce, l'Interpol della Direzione Centrale Polizia Criminale e la Direzione Centrale Servizi Antidroga, con la Polizia Federale Brasiliana, non solo è stata sventata l'evasione dal carcere in Sud America ma è stato possibile individuare e catturare il referente leccese dell'organizzazione, Giuseppe Nicoletti.
Durante le perquisizioni ancora in corso sono stati rinvenuti ingenti quantitativi di cocaina ed ecxtasy, somme di denaro e alcune armi da fuoco. Ulteriori dettagli sull'operazione saranno resi noti nel corso della conferenza stampa prevista in tarda mattinata presso la Questura di Lecce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione