Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 11:25

Nessuna violenza su Giuseppina

La quindicenne di Manfredonia sarebbe stata uccisa in un luogo diverso da quello in cui è stata trovata. Si cercano di chiarire alcune incongruenze
MANFREDONIA (FOGGIA) - Sarebbe stata uccisa in un posto diverso da quello in cui è stata trovata: dopo il delitto il cadavere sarebbe stato caricato da una o più persone su un'autovettura e abbandonato in un tratturo alla periferia di Manfredonia.
E' questa una delle due ipotesi investigative che la polizia segue in queste ore per ricostruire la dinamica dell'omicidio di Giuseppina, la quindicenne trovata morta ieri in contrada Chiusa del Barone, una zona vicina al mare, lungo il muro di cinta dell'ex Enichem, al confine con il Comune di Monte Sant'Angelo. La ragazzina frequentava il primo anno dell'istituto magistrale «Roncalli» di Manfredonia, era figlia di una casalinga e di un pescatore, e chi la conosceva la descrive come una studentessa tranquilla.
Secondo i primi esami la ragazza non è stata violentata e forse non è stata nemmeno vittima di un tentativo di violenza: il fatto che avesse i pantaloni leggermente abbassati, secondo gli investigatori, può significare infatti che il suo cadavere è stato scaricato da un'autovettura da una o più persone, i suoi assassini. Questa ipotesi è confermata dal fatto che sul luogo del delitto non sono state trovate tracce di sangue compatibili con la dinamica dell'omicidio. Inoltre, non c'è traccia né delle scarpe né del telefono cellulare della ragazzina, né del cd che aveva comprato poco prima della scomparsa, che risale a venerdì pomeriggio, su richiesta della madre.
Tra le ipotesi al vaglio della polizia vi è anche quella che Giuseppina sia stata assassinata e la sua testa sbattuta contro un sasso nel corso di una violenta litigata. Secondo la polizia, quindi, è probabile che il delitto sia stato provocato da un raptus. Per poter privilegiare una pista anziché un'altra gli investigatori attendono gli esiti dell'autopsia che dovrebbe essere compiuta domani a San Giovanni Rotondo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione