Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 04:19

Andria - Droga nascosta in una culla, tre arresti

Alla fine di un rocambolesco inseguimento i finanzieri della tenenza di Andria hanno arrestato tre pregiudicati. Nell'abitazione di uno di loro trovate dosi nascoste persino nella culla del figlio dell'arrestato
ANDRIA - La culla serviva anche per nascondere la droga. Ma non solo: a questo scopo erano utilizzate anche videocassette ed una cappa di cucina.
E' quanto hanno scoperto i finanzieri della tenenza di Andria nel corso di una serie di perquisizioni effettuata nelle abitazioni di tre pregiudicati, arrestati ieri mattina, dopo un rocambolesco inseguimento.
I tre, Francesco Lasorsa, 23 anni, ed i due ventunenni Nicola Fracchiolla e Paolo Scarcelli, erano stati arrestati dopo un rocambolesco inseguimento a bordo di una Fiat Uno conclusosi su via Trani, a causa di un improvviso intasamento del traffico dovuto al mercato settimanale.
La perquisizione del veicolo aveva portato alla scoperta da parte dei militari delle Fiamme Gialle, di un involucro contenente 10 grammi circa di cocaina pura, ancora da tagliare.
Le perquisizioni domiciliari hanno portato gli investigatori al sequestro di un bilancino di precisione e strumenti per tagliare la cocaina.
Ma non solo: le Fiamme Gialle hanno trovato 150 grammi di hashish diviso in decine di confezioni di carta stagnola. Dosi che erano state nascoste un po' ovunque nell'abitazione: alcune erano nascoste all'interno della cappa della cucina, altre nelle custodie delle videocassette; altre ancora sono state trovate dai finanzieri addirittura nella culla del figlio dell'arrestato.
Le Fiamme Gialle avrebbero anche sequestrato alcuni documenti che sono al vaglio del sostituto procuratore presso il Tribunale di Trani, Spagnolo, che coordina le indagini.

Paolo Pinnelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione