Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 10:48

Un «Falcon» vola a Milano per neonata da operare

Il velivolo del trentunesimo Stormo dell'Aeronautica militare messo a disposizione per trasportare una piccola di sei mesi in pericolo di vita per seri problemi respiratori, da Brindisi a San Donato Milanese (Mi)
ROMA - Un Falcon 50 del trentunesimo Stormo dell'Aeronautica militare ha trasportato questa mattina una bimba di sei mesi, in pericolo di vita per seri problemi respiratori, da Brindisi a San Donato Milanese (Mi).
L'aereo militare, decollato alle 11.30 circa dall'aeroporto di Brindisi, è giunto a Milano intorno alle ore 13.15; da lì la bimba è stata poi trasportata presso il centro medico milanese specializzato in questo genere di patologie.
La richiesta dell'ospedale Perrino di Brindisi è giunta in mattinata dalla Prefettura di Brindisi alla sala situazioni dello Stato Maggiore dell'Aeronautica militare, che ha coordinato tutte le procedure e le autorizzazioni al volo.
Gli interventi di trasporto sanitario dei velivoli dell'Aeronautica militare procedono senza soste: i Falcon 50 e Falcon 900 del trentunesimo Stormo, gli elicotteri del quindicesimo Stormo e delle squadriglie di collegamento e soccorso sparse su tutto il territorio nazionale, i C-130J della 46/a Brigata aerea di Pisa, raggiungono una media giornaliera di quattro ore di volo sia in Italia sia all'estero.
La scelta d'impiegare un velivolo dell'Aeronautica è spesso dettata dall'elevata professionalità degli equipaggi, capaci di operare 24 ore su 24 anche con condizioni meteorologiche particolarmente proibitive, e dall'elevata flessibilità d'impiego dei mezzi che sono in grado di rispondere alle più diverse richieste di carico, atterrare e decollare dai posti più difficili e operare con tecnologie avanzate per la navigazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione