Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 08:46

Acqua e topi nel Palagiustizia di Bari

Piove negli ultimi piani del Palazzo di Giustizia in via Nazariantz, sequestrato nel 2003 (con facoltà d'uso) perchè ritenuto abusivo e per di più instabile dai suoi dipendenti
BARI - Da stamattina piove nell'ultimo e nel penultimo piano del Palagiustizia di Bari, in via Nazariantz, sequestrato nel settembre 2003 (con facoltà d'uso) dalla Procura perchè ritenuto abusivo e da tempo al centro di una vivace polemica avviata dai dipendenti degli uffici giudiziari circa la sua stabilità.
A causa dell'incessante pioggia che da ieri martella quasi tutta la Puglia, nella segreteria del sostituto procuratore Gaetano De Bari, al quarto ed ultimo piano, sono stati messi sul pavimento tre secchi in plastica nei quali viene raccolta l'acqua che cade da tre diversi punti del soffitto; nell'ufficio del magistrato tracce di umidità sono invece visibili su una parete. Una pozza d'acqua si è invece formata nell' ufficio del procuratore aggiunto Giovanni Colangelo, che si trova al terzo piano, in corrispondenza con la stanza del pm De Bari.
Secondo quanto viene ipotizzato, l'infiltrazione è causata dall'apertura di un giunto, verificatasi in passato, che unisce i due corpi di fabbrica dell'immobile e che è già al centro dell'inchiesta della Procura sulla presunta frode in pubbliche forniture che interessa il Palagiustizia di Bari.
Inoltre stamattina nel Palazzo di giustizia, davanti al quale oggi si svolge il mercato settimanale, un grosso topo è stato avvistato al terzo piano da un agente di polizia addetto alla segreteria di un pubblico ministero. Il poliziotto ha raccontato di aver visto il topo fuggire nelle condotte dell'aria condizionata. Tracce di escrementi, verosimilmente di topi, sono state invece trovate nella stanza degli ausiliari, al terzo piano dello stabile. La presenza dei piccoli roditori era già stata segnalata nei giorni scorsi dal dipendenti del Palagiustizia: per questo era intervenuto personale della Ausl che aveva posto molte esche in diverse parti dello stabile.
Per protestare contro le continue inefficienze dello stabile i dipendenti del Palazzo di giustizia di via Nazariantz (dove si trovano gli uffici della Procura, del gip-gup, le aule del dibattimento di primo grado penale e il Tribunale del Riesame) hanno annunciato per domattina iniziative di protesta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione