Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 07:50

Comitato anti-crisi per i divani di Puglia

Insediatosi alla Regione l'«Apq», Comitato per l'Accordo di programma quadro sul mobile imbottito. Per risollevare il comparto del mobile imbottito, polo produttivo localizzato nella Murgia barese ed in provincia di Matera
BARI - Il presidente della Regione Puglia, Raffaele Fitto, ha insediato oggi il Comitato per l'Accordo di programma quadro (Apq) sul mobile imbottito per risollevare il comparto del divano in pelle, importante polo produttivo localizzato nella Murgia barese ed in provincia di Matera, attualmente in difficoltà per la congiuntura internazionale negativa. Il Comitato, che oggi si è riunito per la prima volta, è composto dai rappresentanti delle organizzazioni imprenditoriali e sindacali regionali.
Obiettivo del Comitato è definire un documento che tracci le linee di intervento a supporto dei processi di riposizionamento e internazionalizzazione avviati dal comparto, partendo dalle esigenze della particolare congiuntura internazionale che vede nella globalizzazione dei mercati e nel rafforzamento ormai strutturale dell'euro rispetto al dollaro i fenomeni salienti. Il sistema locale del mobile imbottito interessa circa 500 aziende, con 14 mila addetti ed un fatturato nel 2002 di due miliardi di euro, a cavallo tra la Puglia e la Basilicata.
L'Accordo è stato modellato sull'esempio di quello realizzato per risollevare le sorti del comparto del Tac (tessile, abbigliamento, calzaturiero).
«L'Apq - ha dichiarato Fitto - avrà il fine di sostenere il riposizionamento sui mercati delle grandi e medie imprese e, nello stesso tempo, di supportare i processi di ridefinizione produttiva delle piccole imprese sulle quali si scaricano gli effetti della delocalizzazione indotta dai nuovi scenari internazionali.
Competitività delle imprese sul versante del costo del lavoro, della fiscalità, della formazione e della patrimonializzazione, innovazione e ricerca sul piano dei prodotti, dei materiali e del design, aggregazione tra le imprese in vista dello sviluppo delle capacità di reggere sui mercati, adeguamento dell'infrastrutturazione dell'area e sviluppo della logistica: sono queste le direttrici lungo le quali si muoverà l'Apq. Su questa base la Regione Puglia svilupperà un'intesa con la Regione Basilicata in vista del confronto in sede di Governo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione