Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 22:17

Ambiente - Approvato un progetto di Agenda 21

Il ministero ha destinato ai sei Comuni dell' Unione "Montedoro" finanziamenti per 150mila euro. Hanno aderito all'iniziativa gli istituti scolastici della zona. Sono previste attività di studio e documentazione
TARANTO - Il ministero dell'Ambiente ha approvato un progetto di Agenda 21 Locale, varato dalla giunta dei Comuni consorziati nell'Unione Montedoro nel novembre del 2002, e vi ha destinato, attraverso la misura "A", 150mila euro, pari al 70% dell'intero costo progettuale ammontante a 214mila euro.
L'Unione associa sei Comuni ionici orientali: Carosino, Faggiano, Monteiasi, Montemesola, Monteparano e Roccaforzata.
La restante parte del 30% dei costi, pari a 64mila euro, sarà reperita attraverso un cofinanziamento a carico dei sei Enti associati, proporzionalmente alla popolazione di ogni singolo Comune.
Dal punto di vista operativo si prevedono diverse fasi, quali la costituzione del Forum permanente che si occuperà di tutta la tematica di approfondimento, delle norme e degli strumenti essenziali allo stesso studio. A seguire è previsto un Forum telematico che sarà valido strumento di coinvolgimento di tutti i soggetti interessati.
È previsto, successivamente, un Centro di documentazione ambientale per la raccolta, catalogazione e divulgazione di tutti i documenti tecnico-scientifici raccolti.
Obiettivo finale, la rappresentazione dello stato dell'ambiente in relazione ai differenti elementi (aria, acqua, suolo, elettromagnetismo, energia).
Essenziale, per accedere ai finanziamenti, è stata l'adesione della Montedoro alla Carta di Aalborg (Danimarca). È questo un documento sancito nella prima Conferenza delle città sostenibili, co-sponsorizzata dalla Comunità Europea, e che prevede l'impegno degli Enti Locali a ricercare lo sviluppo urbano su modelli ecosostenibili. Di particolare importanza, al proposito, è stata ritenuta l'adesione, come partners, di tutti gli Istituti scolastici dei sei Comuni aderenti all'Unione.
Paolo Lerario

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione