Cerca

Mercoledì 24 Gennaio 2018 | 06:44

Regione Puglia - 78 milioni di ? per il «Pis», progetto del Parco nazionale del Gargano

Approvato il Progetto integrato settoriale «Gargano». L'ammontare delle risorse messe a disposizione dal Por Puglia 2000-2006 per il recupero dei beni culturali ed il potenziamento della ricettività turistica nel Parco Nazionale del Gargano è di 78 milioni e 76mila euro

MONTE SANT'ANGELO (FOGGIA) - E' il Parco nazionale il «protagonista» del Progetto integrato settoriale (Pis) 'Gargano' approvato oggi nella riunione straordinaria e monotematica della giunta regionale pugliese che si è tenuta nel Castello di Monte Sant'Angelo. Lo ha sottolineato il presidente della Regione Puglia, Raffaele Fitto, nel corso di un incontro con i giornalisti tenuto subito dopo la riunione di giunta, la seconda 'itinerante', dopo quella svoltasi a Lecce dove è stato approvato il Pis Barocco.
Con il Pis Gargano - ha detto Fitto - «si intende dare attuazione al recupero ed alla valorizzazione dei beni storico-culturali e al potenziamento della ricettività turistica, senza naturalmente tralasciare il settore ambientale». L'ammontare complessivo delle risorse pubbliche messe a disposizione dal Por Puglia 2000-2006 è di 78 milioni e 76mila euro. Fitto ha messo in evidenza soprattutto l'importanza del connubio Regione Puglia-Parco nazionale del Gargano «che servirà - ha sottolineato - ad elevare questo Pis». «Innanzitutto la novità di questo Pis - ha detto - è che si rivolge in modo concreto al Parco del Gargano e quindi anche ad un protagonismo concreto del parco stesso in modo da poter valorizzare al meglio le funzioni dello stesso parco e gli obiettivi che stiamo cercando di realizzare». «Ciò - ha proseguito - rientrerà in una politica che ha caratterizzato da sempre in questi anni la Regione Puglia e che sicuramente ha visto come una delle priorità la valorizzazione del Parco del Gargano e delle politiche in materia ambientale».
Il presidente della Regione Puglia ha detto, tra l'altro, che il progetto per il Gargano «ha degli obiettivi ben precisi, tra i quali quelli di coordinare e raccordare in forma di sintesi con una regia più ampia le opportunità di sviluppo del turismo in modo particolare».
Il Pis si estende sull'intero promontorio includendo anche il Parco nazionale e presenta - ha sottolineato Fitto - una spiccata vocazione turistica per la presenza di un patrimonio ambientale e paesaggistico di eccellenza e un patrimonio culturale diffuso e variegato con testimonianze storico-religiose importanti come quelle di Monte Sant'Angelo e San Giovanni Rotondo».
Il presidente dell' Ente Parco nazionale del Gargano, Giandiego Gatta, ha rilevato che «questo è un momento particolarmente importante per il nostro territorio. La presenza di Fitto e di tutti gli assessori regionali è la testimonianza palpabile dell' attenzione che il governo regionale ripone nel Gargano quale strumento di decollo di tutta la regione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400