Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 02:06

Apparecchi acustici usati agli appulo-argentini

Con il patrocinio della Regione, un progetto mira alla raccolta degli apparecchi che verranno inviati in Argentina. Si possono consegnare in 300 farmacie del Barese
BARI - C'è l'occasione per essere solidale con gli emigrati pugliesi in Argentina.
Con il patrocinio della Regione Puglia, è infatti partito il progetto che mira alla raccolta di apparecchi acustici usati e dismessi. Fino al 15 dicembre sarà possibile consegnarli in tutte le oltre 300 farmacie della provincia barese.
Dopo verranno inviati in Argentina, dove verranno revisionati e distribuiti ad anziani e bambini. L'iniziativa partita dall'associazione pugliese di «La Plata», è affiancata da diversi partner volontari come Federfarma, Audiform, Aidda (Associazione italiane donne d'azienda) e club del Leoni di Bari ma anche di Plata sud.
«Solo nella circoscrizione consolare di La Plata ci sono oltre 5mila pugliesi. - dice Nicolas Moretti, presidente dell'omonima associazione - Il nostro intento principale sta nel rispetto del passato, delle tradizioni e della cultura pugliese, affinché le generazioni future non perdano il contatto con le proprie radici». La stretta necessità è di settanta protesi, per altrettanti pugliesi immigrati in Argentina, un Paese che da qualche anno sta vivendo una drammatica situazione economica.
«Ma se riusciamo a raccogliere un numero maggiore di audioprotesi sarebbe meglio. - aggiunge Moretti - Confidiamo molto nella solidarietà dei pugliesi, già ampiamente dimostrata dall'interesse, a questo progetto, da parte del Settore politiche migratorie della Regione».
Stefania Lisena

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione