Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 14:59

Iraq - Mercenari da Bari? Csm "processa" magistrato

Il gip De Benedictis aveva definito così gli uomini reclutati come vigilantes, fra i quali i 4 sequestrati dai guerriglieri arabi: Quattrocchi fu ucciso, gli altri 3 liberati • Ma la Procura barese valuta un ricorso sull'inchiesta
ROMA - Via libera dal Comitato di presidenza del Consiglio superiore della magistratura al fascicolo sul giudice per le indagini preliminari di Bari Giuseppe De Benedictis che - in un suo provvedimento - aveva definito gli ex ostaggi italiani in Iraq «mercenari», «fiancheggiatori delle forze di coalizione», specificando che «questo spiega, se non giustifica l'atteggiamento dei sequestratori nei loro confronti».
La pratica è stata assegnata alla Prima Commissione di Palazzo dei marescialli.
A sollecitarla era stato il laico della Cdl Giorgio Spangher, componente della Prima Commissione e competente territorialmente sugli uffici giudiziari di Bari, che aveva ipotizzato per il magistrato l'incompatibilità funzionale. In sostanza adesso la Commissione comincerà accertamenti preliminari per verificare se vi siano gli estremi per l'apertura di una procedura di trasferimento d'ufficio per il magistrato. Quasi certamente i consiglieri di Palazzo dei marescialli acquisiranno il provvedimento di De Benedictis, che ha suscitato tante polemiche, ma anche le successive dichiarazioni con le quali il giudice di Bari ha precisato di essere stato male interpretato.
Intanto la Commissione stringe i tempi sul fascicolo aperto sul procuratore generale di Torino Giancarlo Caselli per le parole con le quali ha commentato l'assoluzione di Giulio Andreotti. Lunedì prossimo comincerà la discussione, con la relazione di Spangher. Anche in questo caso era stato lo stesso consigliere a chiedere l'apertura del fascicolo, dopo che sul quotidiano "La Stampa" Caselli aveva sostenuto che in base alla sentenza definitiva Andreotti sarebbe stato comunque legato alla mafia fino al 1980. Un intervento che aveva suscitato aspre reazioni, soprattutto da parte della maggioranza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione