Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 18:57

La «Banca del clima» fa tappa a San Severo

Si fermerà il 6 novembre. La campagna ha l'obiettivo di coinvolgere il maggior numero di cittadini sulla questione dell'utilizzo razionale dell'energia
SAN SEVERO (FOGGIA) - «Se tutti i cittadini italiani avessero l'accortezza di non lasciare il televisore in stand-by (col led rosso acceso) potremmo fare a meno di una centrale termoelettrica come quella che vorrebbero costruire a San Severo». Lo sostengono in una nota i responsabili di Cittadinanzattiva e del Wwf che hanno promosso la campagna Banca del clima che farà tappa - unica in Puglia - il prossimo 6 novembre a San Severo. La campagna «ha l'obiettivo - informa una nota - di coinvolgere il maggior numero di cittadini sulla questione dell'utilizzo razionale dell'energia diffondendo comportamenti semplici tesi al risparmio energetico». In effetti il consumo energetico causato dall'abitudine di lasciare il televisore in stand-by «corrisponde - affermano i promotori dell'iniziativa - all'energia prodotta da una centrale a turbogas di 400 MWh». Esiste, secondo Wwf e Cittadinanzattiva, una serie di accorgimenti alla portata di tutti che, se praticata da un numero consistente di cittadini, favorirebbe risparmi energetici rilevanti.
«E' una campagna - si spiega nella nota - che partendo dal basso, attraverso l'informazione di prossimità, vuole consolidare abitudini e comportamenti che dovrebbero stimolare l'inerzia, pressoché generalizzata, dei governi, centrale e periferici, sulle politiche di risparmio energetico ed uso delle fonti rinnovabili». Nella mattinata del 6 novembre sarà a San Severo (corso Garibaldi nei pressi del teatro comunale) il camper di Banca del clima: verrà allestita una mostra sui cambiamenti climatici e i cittadini collegandosi ad una postazione telematica potranno aprire un libretto di risparmio energetico dove sarà possibile registrare ogni nuova misura salva-clima adottata - grazie a comportamenti virtuosi - risparmiando quote di riduzione di emissioni nocive misurate in chiloclima. Alle ore 12 ci sarà l'incontro con i giornalisti a cui prenderanno parte i responsabili nazionali della campagna di sensibilizzazione, organizzazioni civiche, tecnici specializzati in politiche di risparmio energetico ed uso delle fonti rinnovabili. Verranno presentate iniziative realizzate sul nostro territorio coerenti con la finalità della campagna come quella in corso all'Itis «Minuziano» che scommette sulla possibilità di fare impresa sociale attraverso l'uso delle fonti rinnovabili. Tra le altre, verrà lanciata la proposta della istituzione, entro il 2005, di un Osservatorio comunale sul risparmio energetico costituito da tecnici ed esperti di questioni climatiche e ambientali e organizzazioni d'impegno civico locali particolarmente impegnate su questo versante.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione