Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 08:28

Bacalov aprirà la stagione concertistica di Grottaglie

Il premio Oscar dirigerà il 30 ottobre prossimo l'Orchestra della Magna Grecia di Taranto accompagnata al violino da Carmine Scarpati
GROTTAGLIE (TA) - La stagione concertistica della Città delle Ceramiche aprirà la sua stagione concertistica con un ospite d'eccezione. Sarà, infatti, il premio Oscar Luis Bacalov ad inaugurarla il 30 ottobre prossimo, dirigendo l'Orchestra della Magna Grecia di Taranto accompagnata al violino da Carmine Scarpati.
Il compositore e pianista Bacalov, nativo di Buenos Aires, è noto in ogni angolo del mondo per le sue composizioni e per aver ricevuto ben cinque prestigiosissimi premi per un'unica composizione musicale: la colonna sonora del film "Il Postino".
La stagione concertistica della capitale delle ceramiche si srotolerà in tre appuntamenti, che l'Amministrazione comunale ha voluto che fossero caratterizzati dalla presenza dell'Orchestra della Magna Grecia - Ico con grandi direttori. «Il programma - ha spiegato Luis Bacalov, con la modestia dei grandi autori, nel corso della presentazione dell'appuntamento di Grottaglie - è dedicato nella prima parte alla musica da film italiana con pezzi di Morricone, Ortolani ed anche miei. Nella seconda parte faremo due pezzi di concerto grosso, che è una forma musicale nata durante il barocco: uno di Albinoni e l'altro è mio, rivisitato in modo contemporaneo». Si preannuncia, perciò, un concerto di notevole spessore quello di Bacalov che, solo limitandosi a "Il Postino", ha vinto il David di Donatello, il Globo d'Oro della stampa estera in Italia, il Nastro d'Argento dell'Associazione dei Critici Cinematografici, il Premio Oscar dell'Academy of Motion Pictures Arts and Science, il Premio Bafta (British Academy for Film and Television Arts), il Premio Nino Rota. In Italia e in Francia, a partire dagli anni '60, Bacalov come compositore per il cinema ha collaborato tra gli altri con registi quali Lattuada, Damiani, Scola, Petri, Faccini, Girali, Wertmüller, Kuris, Stora, Lefebvre, Borowczyk, Greco, i fratelli Frazzi, Pasolini, Fellini, Radford e Rosi.
Gli altri due appuntamenti con la rassegna concertistica di Grottaglie sono stati fissati per il 22 novembre e il 17 dicembre prossimi. L'Orchestra della Magna Grecia il 22 novembre proporrà Haydn e Cajkovskij sotto la guida del direttore Vincenzo Mariozzi e Nicola Fiorino al violoncello.
L'appuntamento conclusivo, sotto la direzione di Piero Romano, l'Orchestra lo dedicherà a Brahms, Strauss e Lehar.
Tutti gli spettacoli si terranno al Teatro Monticello di Grottaglie, che ha una capienza massima di 280 posti disponibili, con ingresso alle ore 20 e sipario alle 20.30.
Grazie al contributo del Comune di Grottaglie, il costo dell'abbonamento ai tre concerti è stato contenuto complessivamente in 10 euro, mentre il prezzo del tagliando per ogni singolo concerto è stato fissato in 5 euro.
Per l'acquisto ci si può rivolgere al Comune di Grottaglie (099-5620851) oppure all'Orchestra della Magna Grecia a Taranto (099-7304422).
Paolo Lerario
lerariop@libero.it

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione