Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 10:00

Foggia - Sequestro di 2 mln di euro al clan Di Tommaso

Il Gico della Guardia di Finanza ha bloccato un patrimonio
mobiliare e immobiliare del clan mafioso Di Tommaso smantellato ieri a Cerignola dai carabinieri del Ros di Bari e del comando provinciale di Foggia. 22 arresti
CERIGNOLA (FOGGIA) - Ammonta a oltre due milioni e 200mila euro il valore del patrimonio mobiliare e immobiliare sequestrato da militari del Gico della guardia di finanza di Bari a presunti aderenti al clan mafioso Di Tommaso smantellato ieri a Cerignola dai carabinieri del Ros di Bari e del comando provinciale di Foggia. Ventidue le persone arrestate, tre quelle che si sono rese irreperibili. I reati contestati vanno dall'associazione mafiosa alle estorsioni, dall'usura al traffico di sostanze stupefacenti.
I sequestri hanno riguardato beni nella disponibilità di sei persone, tra queste Stefano Di Tommaso, di 35 anni, fratello del presunto capoclan Leonardo, ucciso il 21 ottobre scorso da un commerciante che era stanco di versagli il pizzo mensile. In particolare, sono stati sottoposti a sequestro preventivo tre lussuosi appartamenti (alcuni dei quali inseriti in importanti complessi residenziali), un locale commerciale e un box auto; sei autovetture di grossa cilindrata e un motociclo e due compendi aziendali di ditte individuali.
Secondo i militari del Gico, le indagini hanno permesso di dimostrare che Stefano Di Tommaso, Antonio Cucchiarale, Vincenzo Fasano e Giuseppe Spiritoso si servivano di prestanome per intestare loro beni al fine di evitare l'applicazione delle misure di prevenzione patrimoniali previste dalla legge antimafia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione