Cerca

Mercoledì 17 Gennaio 2018 | 19:09

Il Comune di Bari non può demolire Punta Perotti

Il complesso edilizio abusivo, che sorge sul lungomare a sud di Bari, non può essere demolito sino a quando il giudizio sul pignoramento (la cui prima udienza è prevista per il prossimo 25 gennaio) non giungerà a conclusione con sentenza passata in giudicato. Sarà necessario dunque attendere i tempi del giudizio di primo grado, di un eventuale ricorso in appello e la sentenza della Cassazione
BARI - Il complesso edilizio abusivo Punta Perotti, che sorge sul lungomare a sud di Bari, non può essere demolito sino a quando il giudizio sul pignoramento (la cui prima udienza è prevista per il prossimo 25 gennaio) non giungerà a conclusione con sentenza passata in giudicato. Sarà necessario dunque attendere i tempi del giudizio di primo grado, di un eventuale ricorso in appello e la sentenza della Cassazione.
E' quanto si desume dalle motivazioni che il giudice dell'esecuzione del Tribunale di Bari Enrico Scoditti dà nell'ordinanza depositata oggi con la quale ha respinto un'istanza della pignorata Salvatore Matarrese spa nei confronti del Comune (proprietario e custode degli immobili confiscati) in cui si chiedeva l'astensione dal proseguire o dal compiere atti diretti a distruggere gli scheletri dei palazzoni di Punta Perotti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400