Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 22:08

Bari - Quattro persone in 20mq

Il consigliere comunale del gruppo Indipendente libertà, Luigi Cipriani, ha chiesto al sindaco di Bari un intervento in favore di una famiglia in terribile indigenza che vive in città
BARI - Il consigliere comunale del gruppo Indipendente libertà, Luigi Cipriani, ha chiesto al sindaco di Bari e agli assessori alla solidarietà sociale e all'edilizia residenziale pubblica interventi in favore di una famiglia di quattro persone che vive a bari, in pieno centro, in un alloggio di 20 metri quadrati in condizioni fatiscenti.
Secondo la descrizione di Cipriani, una donna con i suoi quattro figli maschi - tre dei quali maggiorenni e disoccupati - da anni, vivono in un locale in un sottoscala privo di servizi igienici e di finestre, con un impianto elettrico a grave rischio di incidenti. In questo locale «gli armadi logori e fatiscenti non possono essere utilizzati perché l'umidità ne distrugge il contenuto». Per le necessità fisiologiche i componenti della famiglia - dice ancora Cipriani - «usano il secchio», essendo il locale privo di servizi; un wc di fortuna è fuori dall'alloggio.
La donna e i suoi quattro figli - secondo quanto afferma Cipriani - sono ormai esasperati, anche perché il locale è frequentato da topi e scarafaggi.
La famiglia sopravvive con un piccolo sostegno economico offerto da alcune associazioni di parrocchia e da cittadini.
Cipriani chiede quindi una risoluzione del problema, affinché la famiglia - scrive nella sua nota - «non sia costretta ad espatriare in Albania per poter sopravvivere».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione