Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 02:02

Lecce - Accoltella il marito al cuore

La donna, Caterina Farì, ha 44 anni, ha colpito l'uomo con una lama di 20 centimetri mentre dormiva. La coppia ha 5 figli tra i 18 e i 22 anni
SOLETO (LECCE) - Dopo un ennesimo litigio ha colpito con un coltello da cucina al cuore il marito che si era addormentato: avrebbe continuato, secondo i primi accertamenti degli investigatori, se non fosse stata fermata da una figlia. E' accaduto la notte scorsa a Soleto dove la polizia, con l'accusa di tentativo di omicidio, ha arrestato una donna di 44 anni, Caterina Farì. Il marito, Antonio Bray, un netturbino di 47 anni, è ora ricoverato nell' ospedale Vito Fazzi di Lecce: i medici si sono riservati la prognosi, anche se - a quanto è stato reso noto - la vita dell'uomo non è considerata in pericolo.
I due coniugi hanno cinque figli, tutti maggiorenni: hanno età che variano tra i 18 e i 22 anni. La vicenda è nata, secondo gli investigatori, in un contesto di povertà, di litigi e di maltrattamenti.
Secondo una ricostruzione dell'accaduto fatta dagli investigatori, dopo un ennesimo litigio scoppiato in casa verso la mezzanotte, sembrava che tutto fosse finito. L'uomo si era addormentato quando la moglie armata con un coltello da cucina, con una lama di 20 centimetri, lo ha pugnalato ed avrebbe continuato se non fosse intervenuta una figlia a bloccarla.
L'uomo è stato soccorso da un fratello, che abita nell'appartamento attiguo, che lo ha condotto in ospedale a Galatina: i medici hanno riscontrato la gravità delle condizioni e lo hanno trasferito a Lecce.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione