Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 09:57

Incendio in agriturismo: morti coniugi di Canosa

Giuseppe Paradiso, 44 anni, e Giuseppina Di Monte, 40 anni, hanno perso la vita a causa di un incendio divampato in un agriturismo in località Alzavola, nel comune di San Giuliano Terme, in provincia di Pisa
SAN GIULIANO TERME (PISA) - Una coppia di coniugi canosini, Giuseppe Paradiso, 44 anni, e Giuseppina Di Monte, 40 anni, sono morti in un incendio divampato, la scorsa notte, in un agriturismo in località Alzavola, nel comune di San Giuliano Terme. I due coniugi erano da mercoledì scorso ospiti dell'agriturismo «Green Farm», realizzato in una villa del Settecento in località Alzavola, a ridosso del Parco naturale di San Rossore.
L'incendio sarebbe scoppiato poco prima dell'una, secondo i primi accertamenti compiuti dai vigili del fuoco, e sarebbe partito da un pannello elettrico della reception, estendendosi ai computer e finendo per attaccare tendaggi, suppellettili, travicelli e travi che caratterizzano i solai dell'immobile. La magistratura pisana ha disposto il sequestro della struttura.
Alcuni, per sfuggire al fumo e alle fiamme, che si sono sviluppate velocemente, si sono calati dalle finestre con le lenzuola, altri si sono gettati: di questi, tre sono rimasti lievemente feriti, mentre un'altra persona è rimasta intossicata dal fumo. Dopo essere stati portati all'ospedale di Pisa per accertamenti e cure sono stati dimessi.
La coppia di canosini era alloggiata nella stanza al di sopra della recepito e per questo non ha avuto scampo, colta probabilmente nel sonno dal fumo omicida.
Giuseppe Paradiso e Giuseppina Di Monte erano arrivati in Toscana insieme a due zii sessantenni della donna, per trascorre un breve vacanza dopo una lunga stagione di lavoro nei campi e al termine della vendemmia. Avevano lasciato a casa i due figli, di 17 e 13 anni, impegnati a scuola.
Una vacanza breve che sarebbe terminata proprio oggi e che invece per la coppia canosina si è trasformata in tragedia.
Paolo Pinnelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione