Cerca

Martedì 23 Gennaio 2018 | 21:07

Taranto - Cadavere carbonizzato in un'auto

Ritrovamento presso Ginosa, a Pantano, in una stradina nelle vicinanze della statale jonica 106, quasi al confine con la provincia di Matera. Potrebbe trattarsi di una persona di Policoro, sembra con qualche precedente per droga
GINOSA (Taranto) - Bisognerà attendere qualche giorno per identificare con certezza, avvalendosi dell'esame del Dna, l'uomo il cui corpo carbonizzato è stato trovato oggi nel bagagliaio di un'autovettura in una stradina poderale nelle vicinanze della statale 106, in contrada Pantano, a Ginosa.
I carabinieri ritengono che il corpo appartenga ad un trentasettenne di Policoro (Matera), segnalato come tossicomane e per precedenti in materia di droga, allontanatosi da casa nel pomeriggio del 16 ottobre scorso. Proprio sabato sera i familiari dell'uomo avevano denunciato ai carabinieri la scomparsa del loro congiunto.
Dal primo esame cadaverico compiuto dal medico legale non sarebbero stati riscontrati sul cadavere nè segni di violenza nè fori di proiettile. Intanto i carabinieri delle compagnie di Castellaneta e Policoro stanno ascoltando i familiari del trentasettenne e l'amico che gli aveva prestato l'auto per ricostruire le ultime ore di vita della vittima.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400