Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 16:53

Grumo, sequestrato stabilimento di compostaggio

L'impianto sarebbe dovuto servire per la trasformazione di rifiuti solidi urbani e speciali: contestata la sua posizione, contiguo al parco nazionale della Murgia, le dimensioni e il tipo di autorizzazioni per le lavorazioni
GRUMO APPULA (BARI) - Per violazione delle norme di tutela delle aree naturali protette e del paesaggio e alle leggi in materia urbanistica ed edilizia, il corpo forestale dello Stato ha posto sotto sequestro uno stabilimento in costruzione sulla strada statale 96, nel territorio di Grumo Appula, in una zona di protezione speciale e sito di interesse comunitario.
L'impianto dovrebbe servire per la trasformazione di rifiuti solidi urbani e speciali in compost e fertilizzanti e da tempo ha suscitato polemiche per la sua posizione, per la sua contiguità col parco nazionale della Murgia, per le sue dimensioni e per il tipo di autorizzazioni per le lavorazioni.
La superficie sottoposta a sequestro, è estesa su oltre 68 mila metri quadri, la cubatura realizzata è di 150 mila metri cubi. Sono stati eseguiti anche lavori di modifica dello stato dei luoghi, con sterri e riporti di scavo per 100.000 di metri cubi circa.
Il provvedimento di sequestro è stato adottato in via di urgenza dai pubblici ministeri presso il tribunale di Bari Roberto Rossi, Lorenzo Nicastro e Renato Nitti.
Sulla zona sequestrata - secondo gli investigatori - gravano vincoli di varia natura: vincoli urbanistici dal momento che è una zona rurale e un'area naturale protetta perchè definita dalla normativa europea 'zona di protezione speciale' e 'sito di interesse comunitario', vincoli paesaggistici perchè l'area è considerata nel Piano urbanistico territoriale della Regione Puglia 'ambito territoriale esteso' e, in parte, 'ciglio di scarpata' e 'area annessa a zona boscata'.
La grande area sequestrata sorge ai margini della statale che collega, attraverso la Murgia, la Puglia con la Basilicata e confina con un'ampia zona caratterizzata dalla presenza di formazioni forestali di latifoglie governate a ceduo e da pascoli naturali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione