Cerca

Domenica 21 Gennaio 2018 | 23:05

Bari - Agricoltori in marcia per protesta

La manifestazione organizzata dal comitato spontaneo dei produttori agricoli del sud est barese, per lo stato di crisi dell'uva da tavola
BARI - Sono in marcia da stamattina e sono arrivati alle porte di Bari con centinaia di trattori i produttori di uva da tavola del sud est barese che protestano per la crisi di mercato e chiedono interventi urgenti.
La manifestazione, partita da Rutigliano, paese agricolo a una ventina di chilometri di Bari noto come «la capitale dell'uva», si è diretta verso Mola di Bari per poi occupare per qualche chilometro la statale 16 che è ora parzialmente bloccata. Insieme con i trattori gli agricoltori stanno raggiungendo Bari con una settantina di camion sui quali trasportano casse di uva.
I manifestanti si raggrupperanno nel parcheggio della spiaggia di Pane e Pomodoro, sul litorale sud del capoluogo, dove sono attesi già da alcune decine di agricoltori locali e dalle forze dell' ordine. Successivamente una delegazione sarà ricevuta dal prefetto, Tommaso Blonda. Un'altra delegazione chiederà di essere ricevuta dall'assessore regionale all' agricoltura Nino Marmo.

La protesta è stata organizzata dal comitato spontaneo dei produttori agricoli del sud est barese: gli agricoltori lamentano lo stato di crisi di mercato dell'uva da tavola. Gran parte della produzione - dicono - è ancora sotto i tendoni e il prezzo offerto per la vendita è talmente basso da non coprire nemmeno i costi.
Per fronteggiare la crisi chiedono la sospensione del pagamento delle cambiali agrarie, l'abbassamento dei costi (contributi Inps, gasolio agricolo trasporti, energia elettrica per i pozzi artesiani). Chiedono inoltre alla Ue di autorizzare la distillazione dell'uva da mensa per consentire, così, da un lato l'assorbimento del prodotto più scadente, dall'altra l'innalzamento della qualità del prodotto messo sul mercato.
Già ieri sera, in risposta alle richieste dei produttori, l'assessore regionale all'agricoltura Marmo ha annunciato di avere ottenuto dal ministero il via libera per l'attivazione della procedura per la consegna in beneficenza dell'uva da tavola danneggiata e per la distruzione di quella eccedente con una indennità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400