Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 12:55

E' crisi nelle carceri pugliesi

Sovraffollamento, pessime condizioni di vita per i carcerati e di lavoro per le guardie carcerarie, si preannuncia un autunno di protesta: parola dell'Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria
Esiste uno stato di grande tensione nelle carceri pugliesi: lo denuncia, l'Osapp, l'Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, attraverso il suo vice segretario generale nazionale, Domenico Mastrulli. «Mentre nelle sedi periferiche dei penitenziari iniziano i festeggiamenti per San Basilide, patrono del Corpo della Polizia Penitenziaria, giungono notizie circa una nuova e forte protesta da parte dei reclusi intenti a segnalare il persistente stato di sovraffollamento delle carceri».
La possibile forte protesta dei detenuti sarà per sottolineare le pessime condizioni di vita all'interno delle carceri e per sollecitare nuovamente provvedimenti come l'indulto o l'amnistia generale.
Per l'Osapp, in Puglia e Basilicata esisterebbero gravi situazioni tra cui quella che si registra nel penitenziario di Lecce che vede 1350 presenze, un numero che, con l'avvio dei processi e maxi processi, potrebbe raggiungere anche gli oltre 1600 reclusi.
«Siamo fortemente preoccupati per l'inizio di una attività di protesta che dovrebbe partire da Roma Regina Coeli ma che potrebbe diffondersi e contagiare tutte le restanti carceri italiane tra cui i penitenziari pugliesi e lucani» conclude Mastrulli che annuncia a breve l'inizio delle proteste pacifiche dei poliziotti aderenti all'Osapp in alcune zone come Roma, Pescara, Tolmezzo, e Foggia, con l'astensione dalla mensa obbligatoria di servizio, per sollecitare l'ampliamento degli organici di circa 7.000 unità di cui 1.000 in Puglia e 70 a Foggia oltre che sollecitare il pagamento dei Fondi Incentivanti degli ultimi tre anni ed i servizi di missione non pagati dallo scorso gennaio 2004.
E' anche prevista una manifestazione sit-in piazza Montecitorio, a Roma.

Paolo Pinnelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione