Cerca

Sabato 20 Gennaio 2018 | 06:31

Bari - Sequestrati tre tir di merce proveniente dalla Cina

Erano sbarcati da un traghetto proveniente dalla Grecia. In due container vi erano 72mila capi d'abbigliamento, e nell'altro 25mila giocattoli privi del marchio Cee, 2.600 orologi e 200 pellicole fotografiche con il marchio falsificato
BARI - Militari della Guardia di finanza hanno scoperto e sequestrato nel porto di Bari tre Tir contenenti decine di migliaia di capi d'abbigliamento, giocattoli e orologi, con molta probabilità fabbricati in Cina che erano o privi di etichetta, e recanti un falso marchio «Made in Italy». Il sequestro rientra in quanto previsto dalla legge che tutela i prodotti nazionali.
A quanto si è saputo, i Tir erano sbarcati da un traghetto proveniente dalla Grecia. In due container vi erano 72mila capi d'abbigliamento, e nell'altro 25mila giocattoli privi del marchio Cee, 2.600 orologi e 200 pellicole fotografiche con il marchio falsificato.
Non è la prima volta che in Puglia vengono sequestrati prodotti introdotti illegalmente in Italia. A giudizio degli investigatori, la Puglia è un vero e proprio territorio di frontiera dell'Europa comunitaria in particolare rispetto all'Albania e ai Paesi dell'ex Jugoslavia: per questa ragione sono particolarmente attenti e scrupolosi i controlli che la Guardia di finanza attua su tutti i prodotti che entrano nel territorio della comunità attraverso il porto di Bari.
Controlli che, sottolineano le Fiamme gialle, riguardano sia la merce proveniente da Paesi extracomunitari sia quella che arriva da Paesi della Comunità. Tra l'altro, fanno rilevare, l'articolo 4 della legge finanziaria del 2004 prevede una tutela particolare per i prodotti nazionali e di conseguenze azioni di contrasto per chi possa falsificarli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400