Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 15:40

Assaltato portavalori nel Brindisino

Sulla Mesagne-Sandonaci. I rapinatori hanno ferito tre guardie giurate e un automobilista e si sono impossessati di 470mila euro destinati agli uffici postali
MESAGNE (BRINDISI) - Un mezzo blindato di una agenzia di portavalori di Brindisi è stato preso d'assalto stamattina da un gruppo di rapinatori che, dopo aver bloccato la strada e aperto il fuoco con fucili automatici e a pompa contro le guardie giurate e anche contro gli automobilisti, si sono impossessati del denaro destinato agli uffici postali di Mesagne e di centri vicini. Un automobilista è rimasto ferito allo stomaco da un proiettile, mentre i tre metronotte che componevano la pattuglia sono rimasti feriti anche loro nel ribaltamento del mezzo, provocato dai rapinatori. Il bottino è di 470mila euro.
Il colpo è stato compiuto con modalità tanto complesse quanto cruente. La Mesagne-Sandonaci, dove è avvenuto l'assalto, a qualche chilometro dal centro abitato di Mesagne ed in una zona di campagna, era stata preparata con cura dai rapinatori, sette o otto persone: la strada era stata riempita di cartelli stradali che indicavano inesistenti interruzioni, mentre la corsia dove doveva transitare il furgone era stata cosparsa di chiodi allo scopo di forare le ruote del blindato.
Il mezzo della Veviapol di Veglie, carico di denaro, è stato bloccato con un incidente stradale: con un camion il commando ha tagliato la strada al blindato facendolo ribaltare e mettendo fuori gioco i vigilantes; il furgone ha poi finito la propria corsa fuori strada. A quel punto i rapinatori, a bordo di tre auto di grossa cilindrata, tra le quali un fuoristrada, hanno aperto il fuoco sia contro il blindato sia contro alcuni automobilisti per farli allontanare. Uno di questi è rimasto ferito da un colpo di fucile allo stomaco. Anche i tre metronotte sono rimasti feriti, in modo non grave, nell'incidente, ma nessuno di loro è stato raggiunto dalla pioggia di proiettili.
Mentre alcuni rapinatori, armi in pugno, continuavano a tenere a bada gli automobilisti, altri operando con la fiamma ossidrica hanno aperto un foro sul lato destro del blindato e vi hanno perlevato il denaro. Sono così riusciti ad arraffare il denaro destinato agli uffici postali della zona nord della provincia brindisina e sono fuggiti.
Sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia di Brindisi e del nucleo operativo, partiti immediatamente dopo l'allarme. Il camion usato per la rapina, risultato rubato, è stato abbandonato sul posto mentre dei malviventi si sono perse le tracce.
L'agenzia di portavalori è la stessa che qualche anno fa subì un assalto analogo a quello di stamane, che costò la vita a tre guardie giurate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione