Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 07:11

Si dimette sindaco Neviano, era indagato

Antonio Megha (AN), indagato col vicesindaco Silvana Cafaro. I pm ipotizzano l'omessa denuncia di pressioni e intimidazioni della Scu. Alla vicesindaco contestato anche l'avvelenamento di una cinquantina di cani
NEVIANO (LECCE) - Si è dimesso il sindaco di Neviano, Antonio Megha (Alleanza nazionale), indagato da alcuni mesi assieme al vicesindaco Silvana Cafaro dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce. Nei loro confronti i magistrati ipotizzano l' omessa denuncia di pressioni e atti intimidatori subite da clan locali della Sacra corona unita. Alla vicesindaco si contesta anche l' avvelenamento di una cinquantina di cani.
Le vicende politico-amministrative di Neviano sono state inoltre oggetto d' attenzione, per tre mesi e fino al giugno scorso, del ministero dell' interno che ha nominato una commissione d' accesso agli atti amministrativi per accertare eventuali condizionamenti mafiosi nella gestione della cosa pubblica.
Di condizionamenti mafiosi parlava il gip del Tribunale di Lecce nel provvedimento di custodia cautelare che, nel febbraio 2004, fu notificato a tre persone accusate di aver compiuto attentati dinamitardi per condizionare le scelte amministrative a Neviano. I resoconti della commissione sono stati anche trasmessi alla magistratura penale.
«Con le mie dimissioni - scrive Megha in una nota - per Neviano si apre una fase amministrativa di serenità, che pone fine a tutta una serie di maldicenze e dicerie sull' integrità morale dell' amministrazione comunale, successive ad una vicenda contornata da strumentalizzazioni che non hanno fatto altro che colpire non solo l' immagine dell' amministrazione, ma anche di Neviano e dell' intera cittadinanza».
«Il mio gesto - afferma l' ex primo cittadino - servirà, per questo, a riportare serenità all' intero paese, che verrà guidato in questi ultimi mesi di legislatura da un commissario prefettizio, ossia da una figura esterna e sopra le parti che potrà verificare personalmente la trasparenza e la correttezza dell' operato del governo cittadino».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione