Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 13:52

Specchia - «Stella d'oro» per il gemellaggio

E' il comune leccese a ricevere dalla Commissione Europea l'ambito riconoscimento riservato ai Comuni che abbiano preso iniziative di rilievo nell'ambito di un gemellaggio. La consegna del premio a Bruxelles
Il Comune di Specchia comunica che il Comitato della Commissione Europea "Servizio Gemellaggi" ha ritenuto il Comune di Specchia meritevole dell'assegnazione della «Stella d'oro»: un riconoscimento riservato, in numero ristrettissimo, come rileva la relativa comunicazione, ai Comuni europei che abbiano preso iniziative di rilievo nell'ambito di un gemellaggio.
Il riconoscimento è motivato dal complesso delle attività svolte in occasione della Settimana del Gemellaggio fra i Comuni di Specchia, Haukipudas (Finlandia), Steinheim (Germania), Szigetszentmiklos (Ungheria) e Busko-Zdroj (Polonia) svoltasi a Specchia dal dal 29 settembre al 4 ottobre 2003, in quanto è stata un'iniziativa che ha investito varie tematiche e dalla larga partecipazione della popolazione sostenuta dall'impegno dei "massmedia" regionali e nazionali.
Come comunica l'AICCRE - Associazione italiana dei Comuni, delle Province, delle Regioni e delle altre comunità locali -Sezione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d'Europa, all'Amministrazione Comunale di Specchia, la "Stella d'oro" sarà consegnata in occasione di un Congresso europeo che la Commissione europea organizzerà nelle prossime settimane a Bruxelles.
Lo stesso riconoscimento è già stato assegnato negli anni scorsi, tra gli altri, ai Comuni di Gubbio (Pg), Montegrotto Terme (Pd), Ferrara, Muggia (Ts), Arco di Trento (Tn), Città di Castello (Pg), Locorotondo (Ba), Forlì, Chieti, Lipari (Me), Feltre (Bl), Brunico (Bz), Città della Pieve (Pg), Pesaro e Cattolica (Rn).
Ogni Comune si legò alla cittadina salentina con un tema ben specifico: tra il Comune di Specchia con Szigetszentmiklos (Ungheria) per l'agroalimentare tipico, con Haukipudas (Finlandia) per l'energia rinnovabile, con Steinheim (Germania) per la lavorazione del legname, ed infine con Busko-Zdroj (Polonia) per lo sviluppo locale.
Gli stessi Enti locali, lo scorso 4 ottobre 2003 a Specchia, al termine della Settimana del Gemellaggio Internazionale, sottoscrissero l'atto formale alla presenza di Risto Raivio, Funzionario della Commissione Europea, di Agnieszka Turek, Primo Segretario Ambasciata della Repubblica di Polonia, di Irma Pellinen, Membro Finlandese del Consiglio Europeo delle Regioni. I cinque Comuni partecipanti alla "Settimana del Gemellaggio Internazionale" rappresentavano altrettanti Paesi europei, due dei quali, Polonia ed Ungheria, entrati a far dell'Unione Europea solo il 1 maggio 2004.
Con il fine di rafforzare il legame tra questi cinque Comuni, gli stessi, dal 15 al 18 settembre scorsi si sono ritrovati a Szigetszentmiklós, in Ungheria, per partecipare a "Town-twinning in Szigetszentmiklós", la manifestazione si è svolta sotto l'egida della Commissione Europea, cofinanziatrice dell'evento internazionale, nell'ambito del progetto "Together in Europe". Nel corso dell'incontro in terra ungherese si sono svolti una serie di incontri tematici, ai quali hanno partecipato i delegati dei cinque Comuni interessati, con interventi di autorità ed esperti, presentazione di progetti e scambi di esperienze, in merito alla protezione ambientale per una migliore qualità della vita.
L'Associazione italiana per il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d'Europa (AICCRE), con sede in Roma è l'associazione nazionale che raccoglie liberamente in modo unitario le Regioni, i Comuni, le Province e le sue altre rappresentanze elettive di Comunità locali (Aree metropolitane, Circoscrizioni, Comunità montane) nel loro impegno a operare per la costruzione di una Federazione europea fondata sul pieno riconoscimento, il rafforzamento e la valorizzazione delle autonomie regionali e locali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione